Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 19/06/2024, 9:32

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 104 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 27/10/2022, 17:30 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 5887
Feldpost usata da aviere dell'aeroporto n.762 di Berka. P.M. 3750. 3.6.42
Roby


Allegati:
img687.jpg
img687.jpg [ 406.57 KiB | Osservato 689 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 06/03/2024, 11:56 
Non connesso

Iscritto il: 21/02/2021, 18:39
Messaggi: 27
Allegato:
20240306_112446.jpg
20240306_112446.jpg [ 133.85 KiB | Osservato 488 volte ]
Buongiorno posto questa c.p. scritta da un sergente pilota del 3° stormo aeroplani caccia 18° Gruppo 83^ Squadriglia PM 3750
Lo scrivente non cita l'aeroporto, sapreste aiutarmi per sapere da dove è stata spedita ? Un'altra curiosità se possibile, da quali aeroplani era costituita la'83^ squadriglia? La cartolina porta la data del 25 dicembre 1942 .grazie per la/le risposte.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 06/03/2024, 21:29 
Non connesso

Iscritto il: 12/04/2013, 20:48
Messaggi: 633
Ho trovato su internet la storia del 3° Stormo da cui ho estrapolato qualcosa che può interessare:

Il 15 maggio 1942, sull’aeroporto di Torino Mirafiori, il 18° e il 23° Gruppo vengono di nuovo inquadrati nel ricostituito 3° Stormo al comando del Ten. Col. Falconi. Il Reparto adotta un nuovo stemma: una vespa arrabbiata (che ora viene chiamata, tutto attaccato, l”apecheronza) che indossa guantoni da pugilato e stringe un pugnale, a riferimento ai ruoli assegnati ai due gruppi: per il 18° quello di bombardamento a tuffo (i guantoni da pugilato) e per il 23° quello di caccia pura (il pugnale). I velivoli in dotazione sono Fiat G.50bis, Macchi Mc.200 e, dalla fine del mese di maggio, i nuovi Mc.202. Lo Stormo concluso un breve periodo di addestramento, viene inviato in zona di operazioni il 7 luglio 1942. Parte per primo il 23° che il 17 ha già raggiunto l’aeroporto egiziano di Habu Haggag, a difesa delle truppe italiane e tedesche che, al termine di una sanguinosa avanzata, sono schierate sul fronte di El Alamein. Il 23 luglio lo raggiungono il 18° Gruppo e il Comando dello Stormo. Da subito il Reparto è impegnato in una serie di ricognizioni, scorte, bombardamenti “a tuffo”, crociere che lo impegneranno praticamente senza soluzione di continuità sino alla conclusione di questa durissima campagna. Diventano pressoché quotidiani i duelli aerei contro formazioni di 40 o 50 modernissimi caccia impegnati a scortare bombardieri in volo verso le retrovie italo-tedesche. Molti di questi duelli finiscono in modo rocambolesco con atterraggi di fortuna nel deserto, sulla spiaggia e perfino su campi minati. Alcuni piloti, dati per dispersi, rientrano il giorno successivo a quello del loro abbattimento, dopo aver attraversato tratti di deserto ed essere stati fortunosamente recuperati da automezzi militari in transito. Il 12 agosto delle bombe a spillo lanciate sugli accampamenti uccidono sette piloti del 18°Gruppo. Il 30 agosto allo Stormo viene richiesto di intensificare ulteriormente la propria attività in coincidenza con una nuova offensiva con la quale le truppe dell’Asse tentano lo sfondamento verso Alessandria, offensiva che si concluderà con un nulla di fatto a fine settembre. Il logoramento di piloti, velivoli e specialisti si consuma proprio mentre aumenta la superiorità numerica dei velivoli avversari: in questa fase il rapporto fra i velivoli italo-tedeschi e quelli dell’aviazione avversaria è di uno a dieci. Alla fine di ottobre sono gli inglesi a prendere l’iniziativa dopo aver preparato con cura e dovizia di mezzi il contrattacco: è la battaglia di El Alamein, l’inizio della fine della nostra presenza in Africa settentrionale. Anche lo Stormo è chiamato a coprire la ritirata arretrando di base di fortuna in base di fortuna e impegnando i propri velivoli contro le numerosissime formazioni di Spitfire, Curtiss P.40, di Hurrricane e contro gli onnipresenti cacciabombardieri Bristol Beaufighter. L’8 novembre 1942 con lo sbarco degli americani in Marocco si apre un secondo fronte ad ovest delle nostre truppe. Tra il luglio e il dicembre 1942 lo Stormo ha al suo attivo quasi 5000 ore di volo e l’abbattimento di 77 velivoli avversari (più 32 probabili). Alla fine del gennaio 1943 i velivoli del 3° Stormo sono gli ultimi della Regia Aeronautica a lasciare la Libia ormai definitivamente perduta.

Andrea


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 07/03/2024, 16:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 4989
Al 25 dicembre 1942 e almeno fino al 8/1/43 la 83 squadriglia era di base a Castelbenito (aero 705).
Altra pista di atterraggio in quei giorni Tauorga (aero 710), villaggio con oasi 35 km a sud di Misurata.
Vista la posizione la PM di concentramento avrebbe dovuto essere indicata con la PM3700, ma l'unità si era ritirata per l'appunto dalla Cirenaica (pm3750).
Bei timbri di reparto. La Sq. era ormai equipaggiata solo da MC202 (salvo residuali MC200 ?).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 104 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010