Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 03/07/2022, 9:33

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Un aiuto su questa busta
MessaggioInviato: 09/05/2022, 21:41 
Non connesso

Iscritto il: 17/04/2016, 21:48
Messaggi: 472
gentilmente vorrei che qualche esperto mi aiutasse a comprendere i passaggi di questa lettera.
Il timbro della censura che annulla i francobolli a quale comando appartiene?
Sarebbe plausibile che la lettera sia stata inoltrata dal "Fughista" ( presumo fuochista, ma di quale nave?) ad un cannoniere e quindi la lettera sia transitata dal ministero della marina per essere consegnata al reparto di appartenza?


Allegati:
ministero marina.jpg
ministero marina.jpg [ 253.64 KiB | Osservato 382 volte ]
ministero marina R.jpg
ministero marina R.jpg [ 192.5 KiB | Osservato 382 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un aiuto su questa busta
MessaggioInviato: 10/05/2022, 9:29 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 5372
Ciao Fabrizio
Intanto complimenti per il documento del 9.9.43! Ti posso rispondere da quello che ha capito dalla busta: E' partita dalla base navale di Patrasso (Comando marina Patrasso 869) che era servita dalla P.M. 82 della Div. Piemonte e diretta a Lero (Comando marina Lero 610) dove penso non sia mai giunta a causa dell'armistizio ma trattenuta a Roma dove è stata censurata. Capita di trovare documenti con francobolli annullati con solo annulli di censura e in questi casi se non ci sono riferimenti militari è praticamente impossibile risalire alla località o alla nave. Naturalmente questa è la mia opinione, sentiamo il giudizio di qualche esperto in materia. Arrivederci a Verona.
Roby


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un aiuto su questa busta
MessaggioInviato: 10/05/2022, 11:01 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 713
@Roby2000 In merito all'annullamento di francobolli con timbri dei censori si sta cercando di far chiarezza con fatica ed ipotesi, dato che episodicamente avveniva (sebbene assai più di rado) anche sulla corrispondenza da e per i civili. E' strato acclarato che personale postale, quindi non censori, poteva svolgere la funzione di aiuto alla censura, ma con limitatissimi compiti.

Una delle ipotesi che si potrebbero congetturare si fonda sulla cooperazione in essere fra censori e parte del personale, che lascerebbe supporre quindi anche l'eventuale possibilità di reciproco scambio di favori. Mi spiego meglio. Si potrebbe pensare che i censori timbrassero l'affrancatura, su indicazione del personale postale di supporto, laddove il mancato annullamento dei valori avrebbe potuto risaltare come un disservizio (ovvero un colpevole errore e responsabilità dell'ufficio postale accettante) a cui poter in qualche modo porre sbrigativo rimedio. Chissà! :)

Per chi dovesse incuriosirsi al tema, qui se ne fa cenno: viewtopic.php?f=12&t=4693&start=20

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un aiuto su questa busta
MessaggioInviato: 10/05/2022, 22:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 4683
concordo con la lettura di Roby.
Ci troviamo di fronte ad una corrispondenza di militari, appartenenti alla R.Marina ed il percorso di inoltro non poteva che essere quello delineato da Roberto. In questo caso, essendo una corrispondenza militare, assoggettata ad una normativa ben precisa, come si evince dal testo che riporto sotto, tratto dal libro di Balestra, Cadioli, Cecchi, non vedo, in questo caso, ipotesi, ma applicazione del regolamento.

Ciao "ragazzi", ci vediamo a Verona dopo la caccia.


Allegati:
Immagine 2022-05-10 232326.png
Immagine 2022-05-10 232326.png [ 335.5 KiB | Osservato 324 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un aiuto su questa busta
MessaggioInviato: 11/05/2022, 21:43 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 713
p.m.pistoia ha scritto:
concordo con la lettura di Roby.
Ci troviamo di fronte ad una corrispondenza di militari, appartenenti alla R.Marina ed il percorso di inoltro non poteva che essere quello delineato da Roberto. In questo caso, essendo una corrispondenza militare, assoggettata ad una normativa ben precisa, come si evince dal testo che riporto sotto, tratto dal libro di Balestra, Cadioli, Cecchi, non vedo, in questo caso, ipotesi, ma applicazione del regolamento.

Ciao "ragazzi", ci vediamo a Verona dopo la caccia.


Un bel respiro e rispondo serenamente.
@p.m.pistoia ho parlato di ipotesi in relazione alle competenze dei censori rispetto l'annullamento delle affrancature.
In posta civile avveniva di rado, mentre (a quel che riporti) in posta militare era una pratica frequente. Inoltre, come mi accennavi oggi, poteva essere anche un'operazione dovuta alla contingenza: senza guller di posta militare, sarebbe stato più pratico che il ministero stesso procedesse annullando coi bolli di censura. Bene! Mi sembra un passo avanti.

Ho appreso che si trattava di una prassi, almeno per la posta militare, ma di cui non si trova riscontro, se non nell'osservazione dei copiosi documenti reperiti. Purtroppo il regolamento che nomini ma non mostri a me non è disponibile: la stessa utile paginetta che mostri racconta di una consuetudine, non di una norma autorizzativa.

Probabilmente le norme relative alla condotta della censura, che potremmo immaginare con ironia come il "Manuale del buon censore" :D , sembrano essere esistite ma permangono indisponibili. Ancora coperte da "segreto di Stato"? Chissà!

Nella non disponibilità delle norme si procede facendo ipotesi.
Ipotesi ....e non applicazioni regolamentarie.
Ecco perché scrivevo -appunto-!- di ipotesi.

Nel mio precedente intervento avevi proposto anche il link all'argomento più specifico perché un passo per volta si sta cercando faticosamente di dipanare alcuni dubbi sul funzionamento della censura in ambito postale.

Su quel preciso aspetto sono intervenuto -appunto!- per evidenziare l'argomento che mi sta a cuore (ruolo dei censori in merito all'annullamento delle affrancature) : francamente non ho mai avuto una differente tesi circa la ricostruzione del più probabile percorso postale della lettera proposta.

Non ho competenze di posta militare e per ora nemmeno velleità ;)

Spero di aver "orbene" chiarito il mio intervento affinché tu possa (ri-)leggerlo nella chiave in cui è stato concepito e scritto.

P.s.: la prossima volta che dovessi avere un dubbio di interpretazione, magari contattami e ci saranno buone possibilità che ci si intenda più efficacemente ;)

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Un aiuto su questa busta
MessaggioInviato: 12/05/2022, 21:13 
Non connesso

Iscritto il: 17/04/2016, 21:48
Messaggi: 472
Grazie a tutti per i vostri esaustivi interventi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010