Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 03/07/2022, 10:17

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 03/06/2021, 14:34 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 5372
P.M. 133 Libia 4.5.42
Roby


Allegati:
PM 133 - 4.8.42 (27A,11 R) 5.jpg
PM 133 - 4.8.42 (27A,11 R) 5.jpg [ 108.18 KiB | Osservato 1034 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 03/06/2021, 14:43 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 5372
P.M. 303 Libia 9.7.40 Ufficio Censura Posta Militare A
Roby


Allegati:
PM 303 - 9.7.40 6.jpg
PM 303 - 9.7.40 6.jpg [ 79.34 KiB | Osservato 1033 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 14/11/2021, 10:49 
Non connesso

Iscritto il: 20/09/2012, 15:06
Messaggi: 221
Censura telegrafica. Amministrativo bilingue. Dall''indicazione del mittente, sembra aver base nelle Cicladi (pm 162). Sul noto testo dell'Astolfi il timbro non mi è parso censito.


Allegati:
IMG_20211114_104216.jpg
IMG_20211114_104216.jpg [ 4.04 MiB | Osservato 888 volte ]
IMG_20211114_104106.jpg
IMG_20211114_104106.jpg [ 2.48 MiB | Osservato 888 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 17/11/2021, 10:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 4683
Bel timbro inedito, complimenti, come sempre


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 05/03/2022, 23:22 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 713
Riprendo questo argomento perché avrei qualche domanda da proporre in merito alle censure della posta civile.

1. Si riscontrano francobolli asportati nei controlli delle censure degli Alleati per la corrispondenza dei prigionieri di guerra: mi domando se questa pratica era ammessa/legalizzata anche per la censura italiana di Regno, RSI, regno del Sud...

2. Seppur di rado, ogni tanto si riscontrano francobolli dell'affrancatura che, sebbene sfuggiti all'annullo in partenza, venivano poi obliterati volontariamente con l'apposizione dei bolli di censura: perchè la censura italiana si preoccupava di svolgere certi compiti di natura squisitamente postale? E' possibile che una possibile risposta riesca ad essere connessa con il mio dubbio successivo.

3. Tempo fa mi è stato riferito, ma solo a titolo di sentito dire, che gli uffici in cui avvenivano fisicamente le operazione di censura fossero all'interno degli uffici postali provinciali: questa é solo una chiacchiera, una possibilità credibile, un'ipotesi probabile, o un dato riscontrato?

Suggerimenti? Pareri? Notizie? :)

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 06/03/2022, 17:21 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 5372
Martino sul libro "LA POSTA MILITARE ITALIANA NELLA SECONDA GUERRA" di Cadioli e Cecchi, S.M,E. Roma 1991 trovi 15 pagine che parlano di disposizioni e norme sulla censura. Per le tue domande ti rispondo per quello che so:
E' vero che negli uffici provinciali un gruppo militare o del S.I.M. provvedeva al controllo della censura. La corrispondenza militare era controllata 2 volte, una in partenza dall'apposito ufficio di censura di ogni divisione e all'arrivo che chiamavano per nascondere il doppio controllo, "ufficio statistiche" che più di notizie militari, controllavano l'umore e la fedeltà dei soldati. Non deve trarre in inganno le tante missive senza nessun segno di censura o con un solo numerino, erano tutte controllate. Il fronte russo esigeva un controllo totalitario,quindi tutta la corrispondenza, in quanto il fascismo aveva paura che la "vicinanza" con i comunisti russi, i soldati portassero in Patria i "germi delle idee socialiste". Non darei peso alla affrancatura annullata dalla censura,francobolli sfuggiti all'annullo e resi nulli o da um segno di penna o dalla censura, ma io credo non da regolamento ma da un gesto personale del censore.Non so dei francobolli tolti dagli alleati, ma di certo che era saltuariamente usato anche in Italia, erano guai seri se trovavano scritte sotto il francobollo. Sull'argomento censura, vi è un bel libro di L.Rizzi "Lo sguardo del potere" Milano 1984 che dovrei avere da qualche parte....
Buona domenica.
Roby


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 07/03/2022, 12:12 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 713
Ciao Roby2000 e grazie per la risposta.

Tu mi scrivi :
Roby2000 ha scritto:
Martino sul libro "LA POSTA MILITARE ITALIANA NELLA SECONDA GUERRA" di Cadioli e Cecchi, S.M,E. Roma 1991 trovi 15 pagine che parlano di disposizioni e norme sulla censura. Per le tue domande ti rispondo per quello che so:
E' vero che negli uffici provinciali un gruppo militare o del S.I.M. provvedeva al controllo della censura... Roby


Io mi sto attivando per recuperare quel testo, che non possiedo, ma una domanda mi pare quantomeno utile a fare chiarezza: la censura a cui fai riferimento era per la sola POSTA MILITARE o anche per quella CIVILE? Dal titolo del testo ipotizzo che fosse censura militare, per cui reparti militari stessi provvedevano all'incarico. Esisteva differenza fra le operazioni di censura militare e civile? Oppure se può presumere che la militarizzazione delle (ex Regie) Poste aveva posto i militari al controllo delle censura ANCHE della posta civile?

Se qualcuno di voi possiede il testo citato, magari può andarlo a consultare: è possibile che certe risposte a chiarimento giacciano serene fra le righe di quel libro :) .
L'invito è ovviamente estero a tutti coloro che volessero eventualmente interessarsi all'argomento, dato che c'è molto caotico "sentito dire" :) e poca documentazione (normativa) consultabile a riscontro.

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 07/03/2022, 16:46 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 5372
Sul testo di Marchese " la posta militare italiana 1939-1945 volume II°" nelle circa 60 pagine di normative ho trovato questo che forse ti può interessare:
La censura su corrispondenza civile era controllata in partenza nel capoluogo di provincia, se non ricordo male,i censori erano civili, insegnanti e laureati in pensione militarizzati che dopo il controllo, la posta era subito distribuita. La P.M. invece seguiva un iter diverso, il secondo controllo avveniva nel capoluogo di destinazione e ovviamente da militari in servizio attivo. La posta per l'estero era controllata dal S.I.M. I fogli d'ordine e le disposizioni sono centinaia e per me che seguo la P.M. l'interesse è relativo. Penso che se troverai i libri che ti ho consigliato, avrai molte risposte. Ciao
Roby


Allegati:
img559 (2).jpg
img559 (2).jpg [ 255.23 KiB | Osservato 746 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 16/03/2022, 20:21 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 713
Sulla scorta della proposta di Roby2000 e con il preziosissimo aiuto di p.m.pistoia è stato possibile leggere le 15 pagine del testo:"LA POSTA MILITARE ITALIANA NELLA SECONDA GUERRA" di Cadioli e Cecchi.

Tornando alle tre originarie domande indicate con 1), 2) e 3) ;) che cito brevemente per facilità di lettura...

rogerbarrett ha scritto:

1. Si riscontrano francobolli asportati nei controlli delle censure degli Alleati per la corrispondenza dei prigionieri di guerra: mi domando se questa pratica era ammessa/legalizzata anche per la censura italiana di Regno, RSI, regno del Sud...

2. Seppur di rado, ogni tanto si riscontrano francobolli dell'affrancatura che, sebbene sfuggiti all'annullo in partenza, venivano poi obliterati volontariamente con l'apposizione dei bolli di censura: perchè la censura italiana si preoccupava di svolgere certi compiti di natura squisitamente postale? E' possibile che una possibile risposta riesca ad essere connessa con il mio dubbio successivo.

3. Tempo fa mi è stato riferito, ma solo a titolo di sentito dire, che gli uffici in cui avvenivano fisicamente le operazione di censura fossero all'interno degli uffici postali provinciali: questa é solo una chiacchiera, una possibilità credibile, un'ipotesi probabile, o un dato riscontrato?
...qualche piccola risposta inizia a tratteggiarsi.

3. sì, le commissioni di censura postale erano state ubicate all'interno dei palazzi provinciali delle Regie Poste, giusti R.D. 2247/1939 e R.D. 2248/1939, e composte da funzionari dell'Amministrazione dell'Interno ed alle dipendenze dei prefetti.
Le operazioni di censura erano tuttavia anche coadiuvate da personale postale, che però si rendeva disponibile esclusivamente alla consegna e ritiro della corrispondenza, all'assistenza ai censori nell'apertura e ricomposizione delle assicurate (argomento molto interessante, che si cercava di comprendere in altre specifiche trattazioni...).

2. nulla si sa, quindi, dell'intervento "postale" dei censori, vista la rimarcata differenza di competenze e responsabilità tra il personale postale d'aiuto e quello delle commissioni di censura.
Restano, quindi, ancora irrisolti alcuni casi di francobolli annullati con bolli di censura.

1. Poco si sa circa la possibilità di sollevare e persino rimuovere i francobolli dall'affrancatura per la verifica dei censori: di certo la posta diretta all'estero doveva essere presentata priva di affrancatura proprio per ovviare al rischio di simili trucchi per far sfuggire taluni brevi messaggi alla lettura censura. Per l'interno questa prescrizione non era vigente.

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 17/03/2022, 13:40 
Non connesso

Iscritto il: 20/09/2012, 15:06
Messaggi: 221
Grazie rogerbarret per le informazioni che hai condiviso.
Allego la scansione di un pezzo(assicurata) che riporta il guller di censura di Trento ferrovia.
Tale timbro lascia presupporre che anche presso gli scali ferroviari fosse operato il controllo :roll:


Allegati:
IMG_20220317_072622.jpg
IMG_20220317_072622.jpg [ 601.59 KiB | Osservato 676 volte ]
IMG_20220317_072603.jpg
IMG_20220317_072603.jpg [ 707.01 KiB | Osservato 676 volte ]
IMG_20220317_072716.jpg
IMG_20220317_072716.jpg [ 52.32 KiB | Osservato 676 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 17/03/2022, 15:39 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 713
ciao Davidmartignetti, ti ringrazio a mia volta, ma in realtà io sto solo cercando di far (ri)prendere in mano qualche polveroso tomo agli amici collezionisti (Roby2000 e p.m.pistoia), giacché i testi sono loro e le informazioni arrivano grazie a loro prezioso ed imprescindibile contributo.

Sto aspettando l'arrivo del citato testo di Rizzi per leggere del funzionamento della censura e poi magari saprò io stesso riferire qualcosa in più.

Più nel dettaglio, la censura delle assicurate mi aveva interessato parecchio, poiché in RSI (di cui m'appassiono) le assicurate censurate sono numericamente molte meno che nel Regno.
Avevo iniziato a credere (erroneamente) che queste potessero venir censurate addirittura prima della loro chiusura, visto che non se ne trovavano aperte e richiuse dalla censura.
Ora qualcosa (finora solo due esemplari :shock: ) si inizia pur a rintracciare. L'indicazione reperita nel testo "LA POSTA MILITARE ITALIANA NELLA SECONDA GUERRA" di Cadioli e Cecchi, spiegando che il personale postale prestava aiuto anche alla richiusura delle assicurate offre un chiarimento.
Richiamando la norma per cui era divenuta non più necessaria l'ammagliatura delle assicurate, come più volte richiamato in altri post ricchi di ampie spiegazioni, per ,mere ragioni di economicità (risparmio di tempo, spago e cera lacca :D ) è possibile anche sostenere che risultasse poco pratico per le Poste di RSI provvedere alla richiusura delle stesse in carenza di materiali.
Questa giustificazione potrebbe spiegare con pragmatico senso pratico perchè non si reperiscano assicurate censurate in RSI.

Resta invece ancora un mistero quel che ha scritto Simonazzi in merito: (ri)pubblico pag.17 del numero di aprile-giugno della rivista "Qui filatelia 88", che contiene nell'articolo di Emilio Simonazzi alcuni indicazioni in merito alla censura delle assicurate durante l'RSI.
Non so da dove l'autore abbia preso le informazioni che scrive...


Allegati:
censura assicurate.jpg
censura assicurate.jpg [ 120.13 KiB | Osservato 674 volte ]

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 17/03/2022, 15:54 
Non connesso

Iscritto il: 20/09/2012, 15:06
Messaggi: 221
L'articolo di Simonazzi si riferisce però alla prima guerra, come trattato in maniera più approfondita nel quaderno edito qualche anno fa. Per la seconda le informazioni sono purtroppo ancora abbastanza frastagliate. C'è da considerare che la censura della posta interna era a carico del Ministero degli interni (prefetture e personale militare e/o militarizzato) e quella estera (inclusi prigionieri di guerra)gestita invece, almeno da una certa data in avanti, dal SIM.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 20/03/2022, 20:05 
Non connesso

Iscritto il: 08/09/2012, 13:21
Messaggi: 332
almeno nel caso del carcere di massa per i prigionieri politici
la censura del carcere strappava via i francobolli

18 6 44

Allegato:
censura carcere.jpg
censura carcere.jpg [ 296.38 KiB | Osservato 644 volte ]


e senza data ma stesso periodo

Allegato:
censura carcere 2.jpg
censura carcere 2.jpg [ 314.02 KiB | Osservato 644 volte ]


non una censura postale ma interna al carcere sulla posta in arrivo credo


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 20/03/2022, 20:25 
Non connesso

Iscritto il: 08/09/2012, 13:21
Messaggi: 332
altro caso una lettera fermata perchè quadrettata viene anche strappato fb per sicurezza...

gennaio 43

Allegato:
quadrettata censura .jpg
quadrettata censura .jpg [ 520.33 KiB | Osservato 644 volte ]


Allegato:
quadrettata censura retro .jpg
quadrettata censura retro .jpg [ 442.63 KiB | Osservato 644 volte ]


da notare che la censura di vienna ha fatto passare la lettera...

umberto


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 21/03/2022, 14:43 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 713
ringrazio @morek per le immagini a testimonianza che l'asportazione dei francobolli sarebbe stata una pratica censoria anche per l'interno.
Mi sarei aspettato un bollo di censura in corrispondenza dei valori staccati, ma non vi sarebbe giustificazione credibile per una qualsivoglia manipolazione, per cui è verosimile che quei francobolli siano stati rimossi dalla censura.
Ho trovato anch'io qualcosa di RSI, che posto qui di seguito.


Allegati:
francobollo rimosso dalla censura.jpg
francobollo rimosso dalla censura.jpg [ 1.72 MiB | Osservato 625 volte ]

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 21/03/2022, 16:08 
Non connesso

Iscritto il: 30/08/2018, 13:13
Messaggi: 265
Rimetto questa missiva in quanto inerente all'argomento e magari qualcuno più esperto può darmi qualche delucidazione sul bollo
lineare 21 Mar 1944.

Lettera spedita dalle Isole del Canale dalla Feldpost 34443C -319a Divisione. 3a Batteria Costiera (Ziethen). Mittente : Alpino Gino Poggiana. Bollo Feldpost lettera G (Jersey) in data 27-11-43. Bolli e fascetta di censura dell'ufficio di Monaco di Baviera. Al verso bollo di arrivo circolare Bassano del Grappa ?-12-1943. Al recto è presente anche un bollo datario lineare 21 MAR.1944 di cui non riesco a comprendere il significato...forse bollo di censura RSI come quelli circolari in basso a dx di cui però non ho trovato riscontro nell'articolo di Sirotti pubblicato sul n°115 della rivista AICPM.Il 19 cerchiato dovrebbe corrispondere all'ufficio censura di Cuneo.(?)


Allegati:
alpino recto.jpg
alpino recto.jpg [ 102.22 KiB | Osservato 619 volte ]
alpino verso.jpg
alpino verso.jpg [ 89.81 KiB | Osservato 619 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 21/03/2022, 18:09 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 5372
Ciao Marco
Non sono un esperto, ti esprimo solo il mio pensiero: Il lineare 21.mar.1944 non ha nessuna attinenza con la censura.Sulle lettere militari; capitava di leggere scritto dal destinatario: risposto il...oppure ricevuta il...manoscritto o anche la data a timbro come promemoria. Il tuo impresso 4 mesi dopo l'arrivo non rientra in questa categoria e non so dire perchè ci sia, ha provato l'inchiostrazione del timbro sul primo pezzo di carta che ha trovato?I cerchietti numerati sono il numero identificativo del censore e non dell'ufficio.Se hai il volume di Sirotti " La Repubblica Sociale Italiana" da pag. 115 a 167 troverai molti documenti con quel tipo di censura.
Roby


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 22/03/2022, 10:51 
Non connesso

Iscritto il: 30/08/2018, 13:13
Messaggi: 265
Roby2000 ha scritto:
Ciao Marco
Non sono un esperto, ti esprimo solo il mio pensiero: Il lineare 21.mar.1944 non ha nessuna attinenza con la censura.Sulle lettere militari; capitava di leggere scritto dal destinatario: risposto il...oppure ricevuta il...manoscritto o anche la data a timbro come promemoria. Il tuo impresso 4 mesi dopo l'arrivo non rientra in questa categoria e non so dire perchè ci sia, ha provato l'inchiostrazione del timbro sul primo pezzo di carta che ha trovato?I cerchietti numerati sono il numero identificativo del censore e non dell'ufficio.Se hai il volume di Sirotti " La Repubblica Sociale Italiana" da pag. 115 a 167 troverai molti documenti con quel tipo di censura.
Roby


Grazie.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: LE COMMISSIONI CENSURA DI GUERRA
MessaggioInviato: 12/05/2022, 10:13 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 5372
Restando nelle disposizioni per la sicurezza e segretezza, della M.M., una era disattesa, tanto che spesso nelle franchigie si riscontra l'annullo lineare su due righe "Questa corrispondenza non deve essere timbrata dagli uffici postali". Altro piccolo esempio di quanto le disposizioni erano disattese, gli uffici civili non dovevano annullare in arrivo nè in partenza i documenti postali delle navi, questo per non dare indicazione allo spionaggio nemico della localizzazione e dei movimenti delle navi militari
Ecco due esempi:
R.C.T. Bersagliere x Gualtieri 17.3.41 con annullo civile di arrivo
R.Inc. Trento 2.2.42. Lineare su 2 righe." Questa corrispondenza non deve essere timbrata dagli uffici postali" a ricordare la norma per la segretezza.
Roby


Allegati:
Marina - R. C. T. Bersagliere - 17.3.41.jpg
Marina - R. C. T. Bersagliere - 17.3.41.jpg [ 78.58 KiB | Osservato 156 volte ]
Marina - Incrociatore Trento - 2.2.42.jpg
Marina - Incrociatore Trento - 2.2.42.jpg [ 76.56 KiB | Osservato 156 volte ]
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010