Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 21/11/2019, 1:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 31/05/2016, 23:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 640
Questo passaporto racconta una storia in qualche modo parallela a quella raccontata dal n.1: qui si parte dall'Europa centrale per approdare in America del Sud e, visto che il passaporto è di una donna e dei suoi figli, forse è la lunga strada di una moglie che cerca di raggiungere suo marito "agricoltore" già arrivato oltreoceano.
Allegato:
PassSK01.jpg
PassSK01.jpg [ 176.31 KiB | Osservato 1164 volte ]
La Repubblica Slovacca era nata dopo l'invasione tedesca della Cecoslovacchia, insieme al cosiddetto Protettorato di Boemia e Moravia, ma di fatto un satellite tedesco:
Allegato:
PassSK02.jpg
PassSK02.jpg [ 353.68 KiB | Osservato 1164 volte ]
il passaporto è solo in slovacco e tedesco, abbandonando il testo nella lingua diplomatica d'eccellenza del tempo, cioè il francese.
Allegato:
PassSK03.jpg
PassSK03.jpg [ 278.15 KiB | Osservato 1164 volte ]
Al momento dell'emissione, il 9 novembre 1944, sul passaporto è anche annotato il primogenito di Hedvige Hoffmann (così interpreto la firma della titolare) Peter, nato nel 1943. Più tardi verrà aggiunto anche il secondogenito Alexander Karl, nato il 13 marzo 1946, a cura di un "ZIVIL.....AMT" presumibilmente svizzero, di cui si vede l'incompleto bollo violetto.
Allegato:
PassSK04.jpg
PassSK04.jpg [ 308.27 KiB | Osservato 1164 volte ]
. Il 21 dicembre del 1944 l'inviato tedesco a Bratislava (Preßburg per i tedeschi) concede alla Hoffmann un visto d'ingresso in Germania, valido per una sola volta e per il valico di confine indicato (ma per me indecifrabile: Eugenau?? Nesty??) e da usare entro il 2 febbraio 1945. Non sappiamo quando il confine sia poi stato passato.
Allegato:
PassSK05.jpg
PassSK05.jpg [ 252.55 KiB | Osservato 1164 volte ]
In ogni caso, il 27 aprile 1945, quando ormai il Reich sta per subire il crollo finale, viene annotato sul passaporto un permesso di residenza, valido due anni, a Braunau am Inn, città austriaca e quindi parte del Reich a seguito dell' Anschluss del marzo 1938.
Allegato:
PassSK06.jpg
PassSK06.jpg [ 224.93 KiB | Osservato 1164 volte ]
Il 15 gennaio 1946 la Hoffmann è a Bregenz, città austriaca al confine con la Svizzera e all'epoca in zona d'occupazione francese, e riesce ad ottenere un visto di uscita da usare entro il 30 giugno e solo attraverso il valico di St. Margrethen.
Allegato:
PassSK07.jpg
PassSK07.jpg [ 289.09 KiB | Osservato 1164 volte ]
Ma il visto d'uscita non basta: serve anche il visto svizzero per poterci entrare: lo ottiene al consolato svizzero di Bregenz il 25 gennaio e il 28 entra in Svizzera dal valico stradale di St. Margrethen. La sua destinazione sembra però essere Engelberg, nei pressi di Lucerna, dove viene registrata al posto di polizia il 30 gennaio. E a questo proposito penso che sia anche la località dove il secondogenito è stato aggiunto al passaporto: nella parte inferiore dell'incompleto timbro viola di pag. 2 le due lettere che si leggono in basso sono E.....G. E il 3 ottobre, l'ufficio stranieri del Cantone di Obwalden a Sarnen le estende il permesso di soggiorno fino al 31 ottobre.
Allegato:
PassSK08.jpg
PassSK08.jpg [ 245.67 KiB | Osservato 1164 volte ]
E giusto un giorno prima della scadenza del permesso di soggiorno, il consolato italiano di Zurigo le rilascia un visto di transito per l'Italia: sovrapposto al visto, il bollo di entrata in Italia dal valico di Chiasso Ferrovia del 5 novembre.
Allegato:
PassSK09.jpg
PassSK09.jpg [ 239.63 KiB | Osservato 1164 volte ]
E a Roma viene prontamente ottenuto il visto per il Paraguay, datato 30 ottobre, quindi in data anteriore all'ingresso in Italia, che è verosimilmente la data in cui il visto è stato comunicato per telegramma dal Paraguay.
Allegato:
PassSK10.jpg
PassSK10.jpg [ 286.2 KiB | Osservato 1164 volte ]
Ma la permanenza in Italia sarà ancora lunga: solo il 25 agosto 1947 a Genova, presumibilmente alla vigilia dell'imbarco, la Hoffmann riceve un visto dell'Argentina per il solo transito con destinazione Paraguay e dietro pagamento di una cauzione di 16828 lire. Del passaggio dall'Argentina e dell'ingresso in Paraguay non ci sono tracce sul passaporto.
Allegato:
PassSK11.jpg
PassSK11.jpg [ 366.09 KiB | Osservato 1164 volte ]
Della lunga permanenza in Italia restano delle tracce in ultima pagina: insieme a due annotazioni di rilascio di carta annonaria, ci sono tre timbri per "Rilasciato Mod. M.I.P. Nr....." per tre periodi di un mese ma distanti tra essi: qualcuno sa cosa fossero questi Mod. M.I.P.?
Infine una divagazione sulle annotazioni che compaiono sulla copertina: l'ultima riga dice Lire 10.605 = pesos 192,50, mentre la riscossione del consolato argentino per 192,50 pesos è stata di ben 16.828 lire: una differenza enorme per essere effetto dell'inflazione e che fa pensar male sui "metodi di calcolo" del cambio.
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Ultima modifica di michele.caso il 01/06/2016, 9:27, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Passaporto n.2
MessaggioInviato: 01/06/2016, 6:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 12/09/2012, 18:39
Messaggi: 356
Grazie, Michele,
bel documento e bella la lettura "storica".
Data la specificità dell'argomento e la godibilità di immagini e di commento, chiederei agli amministratori del forum di valutare l'opportunità della creazione di una apposita sezione per i passaporti e per i documenti di identità.
Michele, nel titolo potresti riportare data e nazione di emissione, così da creare un po' alla volta una sorta di catalogo?
Che ne pensano gli altri forumisti?

_________________
I miei siti:

- STORIA POSTALE DELLA R.S.I.
- STORIA POSTALE DEI LAGER NAZISTI
- LE PAGELLE DELL'ERA FASCISTA


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Passaporto n.2
MessaggioInviato: 01/06/2016, 10:36 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 29/06/2012, 19:36
Messaggi: 7
Ricercatore ha scritto:
...chiederei agli amministratori del forum di valutare l'opportunità della creazione di una apposita sezione per i passaporti e per i documenti di identità...
...giusto! Saluti.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/06/2016, 11:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2750
Località: COLLEGNO (TORINO)
Innanzitutto grazie Michele per il magnifico documento postato, e per la lettura storica che si trae da esso, inoltre mi fa piacere notare che l'invito di Ricercatore di creare un apposito spazio nella Iconoteca, sia stato accolto immediatamente. Infine, sarei concorde anche io su quello affermato da Ricercatore, e cioè di creare una sorta di catalogo, sempre che tu sia d'accordo e non ti impegni troppo. Distinti saluti Marangoni Riccardo.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/06/2016, 12:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 640
Questo passaporto è il mio preferito. Peccato non poter saper di più delle vicende di questa donna e dei suoi figli: spero per lei e gli ormai settantenni figli che tutta la vicenda abbia avuto un esito felice.
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Passaporto n.2
MessaggioInviato: 01/06/2016, 12:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 640
Amministratore ha scritto:
Ricercatore ha scritto:
...chiederei agli amministratori del forum di valutare l'opportunità della creazione di una apposita sezione per i passaporti e per i documenti di identità...
...giusto! Saluti.
Un sentito grazie a Marco per la velocità con cui ha reagito alla proposta.
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/06/2016, 15:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2750
Località: COLLEGNO (TORINO)
Volevo solamente intevenire su quanto scritto da Michele riguardo a ..." concede alla Hoffman il visto d'ingresso in Germania, valido per una sola volta e per il valico di confine per me indecifrabile... Eugenau ". Forse si riferiva al paese di ENGERAU ( Petržalka ) In questa località vi era un campo di concentramento di cui poche persone in Slovacchia sono a conoscenza. Il campo era stato istituito nel dicembre 1944 come un "campo di lavoro" a Petržalka (nome tedesco: Engerau), che a quel tempo era occupata dal Terzo Reich. Circa 1.700 uomini ebrei ungheresi hanno lavorato al campo in condizioni spaventose. I prigionieri sono morti ogni giorno di fame o ipotermia, o ceduto ad un trattamento brutale tra cui l'omicidio a titolo definitivo. Il campo non era situato in un unico luogo - i prigionieri vivevano in numerosi edifici sparsi per la città, in sei sottocampi (denominati Leberfinger, Fürst, Schinawek, Bahnhofstrasse, Auliesel e Wiesengasse) e di altri edifici (come l'infermeria Krankenrevier). Distinti saluti Marangoni Riccardo.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/06/2016, 16:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 640
ricky1964 ha scritto:
Forse si riferiva al paese di ENGERAU ( Petržalka )
Bravo Riccardo: è proprio Engerau, nome tedesco di Petržalka, ormai un quartiere di Bratislava e decisamente in posizione di confine.
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010