Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 20/05/2018, 14:29

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Documenti da decifrare
MessaggioInviato: 03/01/2018, 22:07 
Non connesso

Iscritto il: 21/02/2016, 12:19
Messaggi: 197
Ciao,
In un mio cassetto di documenti di Trieste, ho sempre avuto i due documenti che riporto di sotto.
La loro peculiarità è la data dell’annullo:
- uno del 22.9.45 primo giorno AMG VG
- l’altro del 16.9.45 primo giorno stato libero di Trieste in periodo AMG VG

Mi sono sempre chiesto se avessero rilevanza all’interno di una collezione dei servizi anche se non ho trovato riscontro nel catalogo Unificato dei Servizi Pacchi-denaro-telegrafo.
Cosa ne pensate?

Grazie
Enrico


Allegati:
816E3DAD-CB81-4632-877F-C9AEF5ED768C.jpeg
816E3DAD-CB81-4632-877F-C9AEF5ED768C.jpeg [ 891.9 KiB | Osservato 511 volte ]
AAEF9E16-C824-4EE4-81B9-981442D8B7C5.jpeg
AAEF9E16-C824-4EE4-81B9-981442D8B7C5.jpeg [ 906.08 KiB | Osservato 511 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Documenti da decifrare
MessaggioInviato: 05/01/2018, 0:38 
Non connesso

Iscritto il: 11/08/2016, 17:31
Messaggi: 110
Località: Cincinnati, USA
Non hanno niente da fare con trasporto di posta o denaro, ma sono documenti interessanti, più adatti alla definizione di "collateral material". Li metterei nella stessa categoria con le ammende al personale, ecc.
Io trovo le date storiche sui documenti postali in generale molto interessanti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Documenti da decifrare
MessaggioInviato: 05/01/2018, 1:21 
Non connesso

Iscritto il: 11/08/2016, 17:31
Messaggi: 110
Località: Cincinnati, USA
Ho trovato questo sulla rete

http://www.postaesocieta.it/magazzino_t ... rvizio.htm


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Documenti da decifrare
MessaggioInviato: 05/01/2018, 9:27 
Non connesso

Iscritto il: 21/02/2016, 12:19
Messaggi: 197
Grazie. Trovo il link molto utile
Avendo sempre fatto storia postale, quella del collateral material da te definito entrerebbe in una collezione di storia della posta? Esistono esempi di collezioni (fatte per esposizione) che li contengono?

Grazie

Enrico


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Documenti da decifrare
MessaggioInviato: 06/01/2018, 3:03 
Non connesso

Iscritto il: 11/08/2016, 17:31
Messaggi: 110
Località: Cincinnati, USA
Enricodm ha scritto:
Grazie. Trovo il link molto utile
Avendo sempre fatto storia postale, quella del collateral material da te definito entrerebbe in una collezione di storia della posta? Esistono esempi di collezioni (fatte per esposizione) che li contengono?

Grazie

Enrico


C'e' sempre posto per documenti "di posta", ma non 100% "postali".

Ecco la definizione della collezione di storia postale dal sito FIP:

Postal History exhibits which contain material carried by, and related to, official, local or private mails. Such exhibits generally emphasize routes, rates, markings, usages and other postal aspects, services, functions and activities related to the history of the development of Postal Services.

I tuoi moduli sono certamente pezzi di una certa rilevanza quando si pensa alla storia postale di Trieste. Riguardano lo scambio di informazioni mediante il servizio postale.

Io non sono italiano, vivo negli Stati Uniti (ma non sono nato neanche negli USA). La classificazione italiana di servizi postali mi e' sempre sembrata strana: Servizio corrispondenze e servizi a danaro :shock: , e poi ci si arriva a "ecc. ecc..." come i tuoi moduli che sono belli e importanti, ma i collezionisti non sanno come utilizzare.

Si, ho visto collezioni che contengono documenti simili. Sono chiamati "collateral material" perché non sono oggetti principali, ma possono offrire un diverso punto di vista per raccontare la storia scelta dal collezionista.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Documenti da decifrare
MessaggioInviato: 06/01/2018, 13:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2286
Località: COLLEGNO (TORINO)
Thenewguy ha scritto:
Enricodm ha scritto:
Grazie. Trovo il link molto utile
Avendo sempre fatto storia postale, quella del collateral material da te definito entrerebbe in una collezione di storia della posta? Esistono esempi di collezioni (fatte per esposizione) che li contengono?

Grazie

Enrico


C'e' sempre posto per documenti "di posta", ma non 100% "postali".

Ecco la definizione della collezione di storia postale dal sito FIP:

Postal History exhibits which contain material carried by, and related to, official, local or private mails. Such exhibits generally emphasize routes, rates, markings, usages and other postal aspects, services, functions and activities related to the history of the development of Postal Services.

I tuoi moduli sono certamente pezzi di una certa rilevanza quando si pensa alla storia postale di Trieste. Riguardano lo scambio di informazioni mediante il servizio postale.

Io non sono italiano, vivo negli Stati Uniti (ma non sono nato neanche negli USA). La classificazione italiana di servizi postali mi e' sempre sembrata strana: Servizio corrispondenze e servizi a danaro :shock: , e poi ci si arriva a "ecc. ecc..." come i tuoi moduli che sono belli e importanti, ma i collezionisti non sanno come utilizzare.

Si, ho visto collezioni che contengono documenti simili. Sono chiamati "collateral material" perché non sono oggetti principali, ma possono offrire un diverso punto di vista per raccontare la storia scelta dal collezionista.


WHY NOT?Sono d'accordo con l'amico di Cincinnati, a cui auguro Buon Anno, ed anche a mio avviso il tuo materiale può entrate benissimo in una collezione di Storia postale, a margine e collatoralmente, previo accompagnamento di una esaustiva spiegazione che la colloca temporalmente nel periodo storico preso in esame e ne specifichi la funzionalità, evidenziandone le date importanti rispetto agli avvenimenti.Riccardo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Documenti da decifrare
MessaggioInviato: 06/01/2018, 17:43 
Non connesso

Iscritto il: 21/02/2016, 12:19
Messaggi: 197
Ciao

grazie a chi è intervenuto. Tutto più chiaro.
Ho conservato questi e altri documenti anche perchè alcuni di essi riportavano annulli di Trieste rari o inediti, che ritengo interessanti anche se non su supporto che ha viaggiato.

Ne posto alcuni:

TRIESTE - DIREZIONE PROV. P.T. ECONOMATO (Mod. 141, 1942)
RAGIONERIA P.T. – TRIESTE (Mod. 141, 1946)
GRIGNANO - TRIESTE (Mod. 116, 1941)
TRIESTE – CAMPOMARZIO (Mod. 116, 1942)

Enrico


Allegati:
SCAN0482.JPG
SCAN0482.JPG [ 984.26 KiB | Osservato 449 volte ]
SCAN0449.jpg
SCAN0449.jpg [ 1.05 MiB | Osservato 449 volte ]
SCAN0452.jpg
SCAN0452.jpg [ 972.41 KiB | Osservato 449 volte ]
SCAN0530.JPG
SCAN0530.JPG [ 1.02 MiB | Osservato 449 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Documenti da decifrare
MessaggioInviato: 06/01/2018, 19:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 460
Sicuramente sono pezzi che possono stare in una collezione da esposizione in classe storia postale: sono la documentazione di un servizio fatto dalle poste e pertanto sono assolutamente pertinenti.
Il punto fondamentale, sul quale chi mi conosce da tempo sa che ritorno sempre, è che una collezione da esposizione dovrebbe essere sempre trattata come un tema scolastico, in cui invece delle parole si usano pezzi filatelici per svolgerlo e svilupparlo in un discorso coerente con il titolo, con l'enorme vantaggio, rispetto al tema scolastico, che a scuola la traccia del tema ci veniva assegnata mentre in una collezione ce la assegniamo da soli, assecondando i nostri gusti e il materiale che abbiamo. Spesso poi durante lo "svolgimento", cioè nel montaggio della collezione, ci accorgiamo che in alcuni passaggi siamo ripetitivi e scartiamo quindi qualcosa; in altri al contrario siamo troppo laconici e ci mettiamo alla ricerca del pezzo, o dei pezzi, che ci consentono un discorso più compiuto. E come nel fare il tema ogni tanto usavamo il vocabolario per controllare che le parole che usavamo erano appropriate a quanto volevamo dire, così per alcuni pezzi approfondiamo la loro "natura" studiandoli, consultando libri e discutendone con chi può darci un parere ed è disposto a condividere con noi le sue conoscenze sull'argomento come, per fortuna di noi tutti, accade su questo forum.
E come a scuola i temi migliori non erano necessariamente quelli scritti usando paroloni astrusi ma piuttosto quelli che dimostravano una profonda conoscenza dell'argomento, trattato in un linguaggio chiaro e corretto, così una collezione dove le conoscenze filateliche dell'autore sono evidenti, profonde ed esposte in modo corretto potrà superare una collezione che contenga delle rarità ma le presenti in modo sconclusionato (la rarità del materiale in Storia Postale vale un massimo di 20 punti sul massimo di 100 assegnabili: gli altri 80 dipendono da come è fatta la collezione!).
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010