Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 29/11/2021, 13:47

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 02/01/2021, 13:55 
Non connesso

Iscritto il: 20/09/2012, 9:47
Messaggi: 837
Allegato:
galapagos 38-39.jpg
galapagos 38-39.jpg [ 301.22 KiB | Osservato 394 volte ]

Questa busta compare in una prossima asta in Svizzera. Si riferisce ad una crociera svolta nel 1938-39 dalla nave scandinava Stella Polaris, una di quelle lussuosissime navi da crociera che ospitavano persone benestanti in cerca dell'esotismo. E infatti c'e' - a testimonianza di quegli anni felici - il caratteristico timbro delle Galapagos, che mostra il rudimentale ''ufficio postale'' fatto con un barile su un palo dove si potevano depositare le lettere, timbrandole con un ''annullo'' a disposizione dello scarsissimo pubblico.

Ma che c'entra con l'AICPM, direte voi. Eppure c'e' un sottile filo che lega questa nave alle vicende belliche della seconda guerra mondiale: proprio nel giorno dello scoppio della guerra, il primo settembre 1939, la nave attracco' al porto di Oslo in patria, in Norvegia. Fu subito messa agli ormeggi finche' il 9 aprile del 1940 ci fu l'invasione tedesca della Norvegia. La compagnia armatrice sposto' la nave subito piu' a nord verso Bergen nel tentativo di sfuggire al nemico. Ma il 30 ottobre 1940, la nave fu catturata dagli occupanti che la utilizzarono come centro di riposo per gli ufficiali dei sommergibili. Il primo settembre del 1943 alla nave furono imposte la bandiera tedesca e una ciurma germanica. Dopo la vittoria alleata, la nave fu utilizzata dal ministero della guerra che la impiego' per riportare a Murmansk prigionieri di guerra russi e per qualche trasporto di truppe. Solo nel novembre del 1945 fu restituita ai proprietari. Fu riattrezzata e riprese la sua ''carriera'' ma alla fine nel 1969 passo' ad un gruppo giapponese che la utilizzo' come albergo e ristorante galleggiante in Giappone, senza un grande successo. Nel 2006 la nave, ormai segnata dalla lunga inattivita', fu ceduta ad un gruppo svedese che tento' di riportarla in Europa. Ma la Stella Polaris, in viaggio per un cantiere cinese che doveva risistemarla, affondo' nel settembre 2006 in acque giapponesi...

_________________
Riccardo Bodo


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010