Il Forum dell'AICPM
http://forum.aicpm.net/

UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45
http://forum.aicpm.net/viewtopic.php?f=28&t=4267
Pagina 5 di 5

Autore:  rogerbarrett [ 17/12/2018, 12:53 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Segnalo che questa è appena passata in vendita tramite eBay (oggetto n.1634227500419) con la valutazione di sole 11,50€ raggiunta attraverso 4 offerte.
Monitorando, quindi, nel tempo le vendite di certi oggetti ed annotandole si potrebbe iniziare a fare una sorta di valutazione di massima di mercato (in libera asta) per certi oggetti.

Allegati:
Bandiera 2.50lire retro.jpg
Bandiera 2.50lire retro.jpg [ 268.29 KiB | Osservato 3267 volte ]
Bandiera 2.50lire.jpg
Bandiera 2.50lire.jpg [ 372.71 KiB | Osservato 3267 volte ]

Autore:  rogerbarrett [ 20/12/2018, 11:57 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Segnalo questa appena apparsa in vendita FILSAM: http://www.filsam.com/default.asp?pag=o ... 73497&l=it
Ne riporto la descrizione: Istria - racc. espr. da Pola 31.7.45 a Venezia con coppia 50/25m c. + striscia di 4 es. dell'1.50 l./75 c. (24+27).

Allegati:
9022-213-1 (1).jpg
9022-213-1 (1).jpg [ 52.24 KiB | Osservato 3241 volte ]

Autore:  ancaria [ 20/12/2018, 13:25 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Perdonami Martino ma questa busta, per non creare grande confusione, andrebbe segnalata in un nuovo argomento dedicato alla storia dell'Amministrazione Alleata della Venezia Giulia. Storia triste ed intricata ma particolarmente interessante dal punto di vista storico e postale.
Nel Luglio 1945 a Pola, come pure nelle provincie di Trieste e Gorizia, erano ancora in vigore le vecchie tariffe RSI e vi rimarranno sino al 10 agosto.
I francobolli in circolazione erano prevalentemente quelli RSI soprastampati "ISTRA" emessi durante l'occupazione Jugoslava e, nonostante fossero stati posti fuori dal G.M.A, ebbero corso quasi esclusivo sino alla fine di settembre. Pertanto gli usi noti dei francobolli RSI sono da considerarsi rari nei mesi di settembre a rarissimi negli altri mesi.
La busta in oggetto - affrancata correttamente nella vecchia tariffa RSI - è uno dei pochissimi esempi viaggiati nel periodo giugno/agosto 1945 (ovviamente tale busta deve essere adeguatamente esaminata).
Agostino

Autore:  rogerbarrett [ 29/04/2019, 14:50 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Questa busta segna un curioso possibile approfondimento nel monitoraggio dell'uso dei valori di RSI dopo il 01.06.1945: il loro impiego per l'estero! :)
Personalmente ne ricordo un paio per la Svizzera, una per gli USA ed, infine, un'ultima per la Gran Bretannia: questa invece mi pare sia la prima per l'America del Sud.
Si tratterebbe, infatti, di una lettera per il Brasile, con bollo di arrivo a San Paolo, che si riconosce nell'immagine proposta nella prossima asta Filsam:
https://www.filsam.com/default.asp?pag= ... 75867&l=it
Considerando basi d'asta e realizzi per le precedenti altre letetre citate, delle quali purtroppo ho solo un vago ricordo, anche il prezzo base (200€) parrebbe relativamente contenuto.

Allegati:
102095-4-1.jpg
102095-4-1.jpg [ 42.48 KiB | Osservato 3149 volte ]

Autore:  andy66 [ 29/04/2019, 23:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

rogerbarrett ha scritto:
Questa busta segna un curioso possibile approfondimento nel monitoraggio dell'uso dei valori di RSI dopo il 01.06.1945: il loro impiego per l'estero! :)
Personalmente ne ricordo un paio per la Svizzera, una per gli USA ed, infine, un'ultima per la Gran Bretannia: questa invece mi pare sia la prima per l'America del Sud.
Si tratterebbe, infatti, di una lettera per il Brasile, con bollo di arrivo a San Paolo, che si riconosce nell'immagine proposta nella prossima asta Filsam:
https://www.filsam.com/default.asp?pag= ... 75867&l=it
Considerando basi d'asta e realizzi per le precedenti altre letetre citate, delle quali purtroppo ho solo un vago ricordo, anche il prezzo base (200€) parrebbe relativamente contenuto.


Effettivamente, è curioso che siano così rarefatti tali usi per l'estero, considerando che l'utilizzo della serie monumenti distrutti nel nord-est fu abbastanza diffusa per almeno 4-5 mesi dalla fine della guerra. Non penso che non siano stati utilizzati per paura che non fossero accettati all'estero, anche perchè la segnalazione di tassazione era a capo dell'ufficio di partenza. C'è da dire però che la gran parte della corrispondenza per l'estero di quel periodo partiva in gran parte dal centro sud, nella mia collezione luogotenenziale i documenti x l'estero dal centro sud rappresentano l'80% rispetto a quelle spedite dal nord (nessuna dal nord-est!), a prescindere dal tipo di fb utilizzati.

Autore:  ancaria [ 30/04/2019, 1:01 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

rogerbarrett ha scritto:
Questa busta segna un curioso possibile approfondimento nel monitoraggio dell'uso dei valori di RSI dopo il 01.06.1945: il loro impiego per l'estero! :)
Personalmente ne ricordo un paio per la Svizzera, una per gli USA ed, infine, un'ultima per la Gran Bretannia: questa invece mi pare sia la prima per l'America del Sud.
Si tratterebbe, infatti, di una lettera per il Brasile, con bollo di arrivo a San Paolo, che si riconosce nell'immagine proposta nella prossima.

Per integrare le testimonianze sulla corrispondenza verso l'estero affrancata con valori RSI dopo il 30 giugno 1945 aggiungo questa busta verso la Francia dell'agosto 1945.

Allegato:
001.jpg
001.jpg [ 476.25 KiB | Osservato 3136 volte ]

Allegato:
002.jpg
002.jpg [ 283.65 KiB | Osservato 3136 volte ]

Autore:  Enricodm [ 01/05/2019, 10:02 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Buongiorno, pubblico anch’io qualcosa su Trieste.
Probabilmente su Trieste la tabella di Roger dovrebbe essere leggermente rivista tenendo conto delle vicissitudini della città passata attraverso 3 occupazioni (tedesca, Yugoslava e alleata) nel giro di 50 giorni.
In particolare, non appena gli yugoslavi presero il governo della città (3 maggio 1945 fino al 11 giugno 1945) e assunsero il controllo del palazzo postale diedero delle disposizioni sul funzionamento dei vari servizi proibendo i francobolli preesistenti ex-RSI.
Secondo me queste limitazioni ebbero qualche effetto nelle affrancature anche dopo il periodo dell’occupazione yugoslava e dei soprastampati, ovvero dal 16 luglio fino al 21 settembre 1945.
Infatti, se faccio una sola valutazione dell’utilizzo dei francobolli ex RSI riammessi in corso (e non di tariffe, usi all’estero, servizi aggiuntivi) in quel lasso di tempo, ritengo relativamente comuni i bolli ordinari monumenti distrutti (eccezione fatta del 3 lire), mentre quelli RSI con sovrastampa fascetto da non comuni a molto rari.

Poi nel libro di Bruno Crevato Selvaggi “1954, il servizio Postale ritorna all’Italia” trovo a pagina 95 questo documento datato Trieste 27.7.45 con il famoso francobollo espresso 2,50 RSI di cui si è disquisito in questo thread. La collezione è quella esposta da Carli.


Enrico

Allegati:
C9A3BE3A-6591-4E8F-AED8-459999341FA0.jpeg
C9A3BE3A-6591-4E8F-AED8-459999341FA0.jpeg [ 1.32 MiB | Osservato 3115 volte ]

Autore:  rogerbarrett [ 01/05/2019, 14:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

ciao Enrico.

Sì, Trieste magari meriterebbe anche un discorso a parte. Purtroppo oltre te non conosco altri appassionati in grado di rimodulare la più generica tabellina che fin qui abbiamo provato a comporre assieme.
Immagino che "Trieste" possa essere considerata una specializzazione di nicchia, ovvero un particolarmente ristretto per coloro che davvero vogliano impegnarsi in un settore molto specifico e talvolta proibitivo.
Personalmente, senza nulla togliere a chi si appassiona a ciò, l'ambito non è fra i miei preferiti, per cui non lo conosco e non lo pratico: se vuoi provare a rivedere le quotazioni per gli usi da Trieste, ti inoltro privatamente la tabella in file editabile (.doc) così potrai eventualmente esplicitare le tue considerazioni e tue valutazioni, che potresti poi pubblicare qui, alla nostra attenzione. E' il tuo campo: ti faccio un cordiale "in bocca al lupo", ma in non v'entro.

Per la busta che proponi non saprei che dire... Scusa, ma ti sembra normale che:
1. un oggetto di posta interna (quindi verosimilmente godente della tariffa integrale anche per il servizio espresso) possa essere stato all'uopo affrancato?
2. che sia stato adoperato un "annullo ci contabilità" (mi sbaglio?) magari noto solo su quell'affrancatura (può essere?), invece di un ordinario timbro postale di corrispondenza?
3. che nella seconda metà del 1945 sia stato adoperato per l'affrancatura un valore il cui uso è pacificamente si era esaurito nella metà del 1944 nel resto dell'RSI?
A me: no. A te? :) Se sono incorso in erorre, correggimi pure, che magari così imparo dalle tue osservazioni.

Autore:  Enricodm [ 01/05/2019, 17:00 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Ciao

Di quel documento so quanto è riportato dalla descrizione della collezione di Carli, ovvero si tratta di una lettera in franchigia rispedita per espresso.
La lettera è stata spedita in franchigia il 27 luglio, presa in carico dall’ufficio destinatario il 28, aperta al lato destro e protocollata con bollo in cartella (in basso a sinistra).
Il giorno 29 venne rinchiusa con suggelli gommati, affrancata con il 2,50 L annullato dall’ufficio di Trieste sez. assegni e con etichette Espresso e Urgenza rispedita all’ufficio del Punto Franco (manoscritto in blu, stessa matita che annulla il bollo in cartella del protocollo)

Non so altro.

Enrico

Autore:  rogerbarrett [ 01/05/2019, 18:48 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Enricodm ha scritto:
Ciao

Di quel documento so quanto è riportato dalla descrizione della collezione di Carli, ovvero si tratta di una lettera in franchigia rispedita per espresso.
La lettera è stata spedita in franchigia il 27 luglio, presa in carico dall’ufficio destinatario il 28, aperta al lato destro e protocollata con bollo in cartella (in basso a sinistra).
Il giorno 29 venne rinchiusa con suggelli gommati, affrancata con il 2,50 L annullato dall’ufficio di Trieste sez. assegni e con etichette Espresso e Urgenza rispedita all’ufficio del Punto Franco (manoscritto in blu, stessa matita che annulla il bollo in cartella del protocollo)

Non so altro.

Enrico


E da collezionista specializzato nelle vicende storico-postali di Trieste, quante buste tu ricordi affrancate ed annullate con quell'impronta?
Visto l'uso insolito, magari ne avrai servato immagini per i riscontri.

Autore:  rogerbarrett [ 02/05/2019, 13:41 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Nel frattempo salta fuori una spedizione per l'India:

https://www.ebay.it/itm/71703-STORIA-PO ... fresh=true


Oltre all'indirizzo, ne allego anche l'immagine, così quando il link nel tempo diverrà inservibile, questa rimarrà per eventuali future ricerche.

Allegati:
India.jpg
India.jpg [ 272.44 KiB | Osservato 3089 volte ]

Autore:  Fabrizio544 [ 17/06/2019, 22:53 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

un espresso ottobre 45

Allegati:
lettera espresso in periodo tollerato ex rsi.jpg
lettera espresso in periodo tollerato ex rsi.jpg [ 1.25 MiB | Osservato 2863 volte ]
lettera espresso in periodo tollerato ex rsi retro.jpg
lettera espresso in periodo tollerato ex rsi retro.jpg [ 879.98 KiB | Osservato 2863 volte ]

Autore:  andy66 [ 18/06/2019, 23:15 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Cartolina spedita in espresso da Milano il 24.10.1945 a Ramiola PR. La cartolina risulterebbe sovraffrancata, ma presumo che sia stata riciclata una cartolina vergine preaffrancata in tariffa regno con un 30 c., il mittente poi ha provveduto a riaffrancarla completamente (in eccesso 5 cent.). Valori RSI non validi, ma non tassata

Allegato:
mi exp 19450001.jpg
mi exp 19450001.jpg [ 1.26 MiB | Osservato 2849 volte ]

Autore:  rogerbarrett [ 19/06/2019, 15:48 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Nel frattempo ho preso contatto con un collezionista friulano, che sta dismettendo materiale di RSI in uso tardivo: purtroppo non è particolarmente abile con internet, per cui mi ha promesso di portare il suo materiale direttamente a Veronafil (novembre).

Se emergeranno novità le segnalerò.

Autore:  Roby2000 [ 20/11/2019, 11:49 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Cartolina postale 1.10.45

Allegati:
Luo 111bai - C111 1.10.45.jpg
Luo 111bai - C111 1.10.45.jpg [ 82.31 KiB | Osservato 2475 volte ]

Autore:  rogerbarrett [ 05/02/2021, 15:14 ]
Oggetto del messaggio:  Re: UTILIZZO DEI FRANCOBOLLI RSI DOPO IL 30/6/45

Curioso uso a maggio '45 del valore di propaganda con fascetto dopo la liberazione di Modena (liberata il 23.04.1945).
Francamente io ne ne ricordo altri, salvo eventuali smentite da chi segue più lo specifico settore.

Fonte: https://www.ebay.it/itm/133656119130

Allegati:
3 particolare.jpg
3 particolare.jpg [ 631.42 KiB | Osservato 477 volte ]
3 fronte.jpg
3 fronte.jpg [ 983.09 KiB | Osservato 477 volte ]

Pagina 5 di 5 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/