Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 20/10/2017, 4:25

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 11/10/2017, 18:29 
Non connesso

Iscritto il: 11/08/2016, 17:31
Messaggi: 69
Località: Cincinnati, USA
Cari Amici,

Ho un'altra domanda;

La cartolina sembra di avere 27 Agosto 1945 (Luogotenenza) come data del messaggio, ma l'annullo e la censura sembrano più congrui con Marzo 1945, periodo RSI.

PdC 775, secondo il Buzzetti-Vironda che ho a casa, era a Gorizia e cesso' di esistere il 2 Maggio 1945, e non sembra abbia avuto tanto da fare con La Decima.

Lapsus calami? Altra spiegazione?

Grazie mille a tutti


Allegati:
Milano a PdC 775.jpeg
Milano a PdC 775.jpeg [ 587.19 KiB | Osservato 190 volte ]
Milano a PdC 775 1.jpeg
Milano a PdC 775 1.jpeg [ 401.81 KiB | Osservato 190 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 11/10/2017, 19:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 12/09/2012, 18:39
Messaggi: 318
La data scritta nel messaggio è 27/3/1945, non 8.
Ciao ;)

_________________
I miei siti:

- STORIA POSTALE DELLA R.S.I.
- STORIA POSTALE DEI LAGER NAZISTI
- LE PAGELLE DELL'ERA FASCISTA


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 11/10/2017, 19:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 1652
Località: COLLEGNO (TORINO)
Sono d'accordo con Ricercatore, la data manoscritta è 27 Marzo 1945,e la spiegazione risiede nella calligrafia arzigogolata del mittente, che ha scritto il numero 3 simile (a prima vista ad un 8), e lo si può notare, da questa sua peculiarità dello svolazzo verso l'alto a destra che caratterizza visibilmente anche altre cifre della data manoscritta.Saluti Riccardo.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 11/10/2017, 19:49 
Non connesso

Iscritto il: 11/08/2016, 17:31
Messaggi: 69
Località: Cincinnati, USA
Grazie mille

:oops: :oops:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/10/2017, 12:14 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 182
A margine aggiungo che secondo me vale la pena apprezzare questa cartolina perchè è stata correttamente affrancata come le altre che invece recano anche messaggi epistolari, a corretta dimostrazione che era stata abolita la specifica riduzione vigente durante il Regno per "sola data e firma".

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/10/2017, 19:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 1652
Località: COLLEGNO (TORINO)
Ben tornato Martino!Giustamente la tua nota a margine è veritiera, e hai fatto bene a sottolinearla.Saluti Riccardo.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/10/2017, 20:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/12/2016, 18:49
Messaggi: 60
rogerbarrett ha scritto:
A margine aggiungo che secondo me vale la pena apprezzare questa cartolina perchè è stata correttamente affrancata come le altre che invece recano anche messaggi epistolari, a corretta dimostrazione che era stata abolita la specifica riduzione vigente durante il Regno per "sola data e firma".


Forse è meglio precisare che le Cartoline Illustrate con solo firma e data sono state abolite dal 1 Agosto 1951 e che, sia in Luogotenenza che in primo periodo Repubblicano esistevano eccome.
Inoltre il termine "riduzione" non è assolutamente appropriato in quanto il termine stesso si usa su un prodotto o servizio con caratteristiche eguali, ma non è questo il caso perchè la limitazione nello scrivere sia "Firma e data" oppure "Cinque parole di convenevoli" precludono prodotti o servizi diversi in cui ci sono delle tariffe diversificate sullo stesso Oggetto Postale.
Una riduzione se vogliamo rimanere nel campo delle Cartoline Illustrate può essere fatta su prodotti analoghi indirizzate a determinate categorie di utenza (o clientela) come per esempio quelle destinate ai Militari, ma ce ne sono anche altre.
Per ciò che concerne la Cartolina postata sicuramente il mittente ha adottato la tariffa di 50 cent. dedicata a quelle con scritte epistolari, in vigore dal 1/10/1944 e durate (ma solo per il Nordi Italia) fino al 30/06/1945 e come dice Rogerbarret (Martino) è sicuramente da apprezzare.
Dal primo Aprile del 1945 al 31 Gennaio 1946 le "Firme e data" scontavano cent. 40, dal Primo Febbraio 1946 al 24 Marzo 1947 la tariffa fù di Una Lira, dal 25 Marzo 1947 al 31 Luglio 1947 arrivarono a Due Lire, dal primo Agosto 1947 al 10 Agosto 1948 si salì a tre Lire, dal 11 Agosto 1948 al 31 Luglio del 1951 (ultima data possibile per le "Firma e Data") la tariffa fù di cinque lire, nonostante altri due periodi tariffari in cui altri Oggetti Postali subirono un aumento.
Rjkard.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/10/2017, 21:15 
Non connesso

Iscritto il: 05/02/2015, 23:42
Messaggi: 1
Il n. della Commissione di Censura mi sembra R 43, assegnato a Ravenna
Per Gorizia era R 62 e Milano R 81


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/10/2017, 7:27 
Non connesso

Iscritto il: 08/09/2012, 13:21
Messaggi: 47
una delle agevolazioni di tariffa per le cartoline se non ricordo male era nel periodo natalizio dove per gli auguri si pagava metà tariffa. devo avere qualche cosa. Rjkard puoi gentilmente chiarirmi questa "riduzione" temporanea che avevo letto da qualche parte ma non ricordo come venisse applicata e in che periodi ?
umberto


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/10/2017, 7:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/12/2016, 18:49
Messaggi: 60
Ciao Umberto,
se ne era parlato proprio in questo Forum tempo addietro ecco il link :
viewtopic.php?f=22&t=2567
Ad ogni modo anche per me la legislazione in merito resta un mistero perchè non sono mai riuscito a risalirvi, se non ricordo male qualcosa anche su Storie di Posta (oltre che su Cronaca Filatelica come detto sul post) fu scritto da Filanci, ma senza riferimento al decreto, almeno così mi sembra di ricordare.
Rjkard.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/10/2017, 11:18 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 182
A proposito di normativa che (stavo per scrivere "aboliva", ma poi Rjkard mi avrebbe di nuovo bacchettato... ahia! :oops: :D ) che.. che.. "puffava" 8-) la tariffa ridotta "solo data e firma" dalla fine del Regno fino a tutto l' R.S.I., riporto quanto trovato a suo tempo in rete:

con la Circolare telegrafica n°442180 del 21.03.1942, a decorrenza 26.03.1942, il Ministero delle Comunicazioni sospese la trasmissione delle cartoline illustrate da c. 10 (data e firma) e c.20 (5 parole convenevoli) mentre stabiliva che "seguiranno avere corso cartoline illustrate affrancate centesimi trenta anche se recanti sole frasi convenevoli e cartoline illustrate affrancate c. 15 e dirette nel distretto postale", poi chiarendo con foglio ordini del 13.06.1942 che "debbono ritenersi regolarmente francate e, quindi, aver corso cartoline semplici o illustrate recanti francatura cent. 15, spedite da militari mobilitati e impostate in uffici di Posta Militare" e ribadendo: "Chiarimento art. 21 Foglio d'Ordini 9 maggio 1942 XX n. 56, avvertesi che, ai sensi del paragrafo 518 Rassegna P.T. dei i 940 - XVIII, debbono ritenersi regolarmente francate e, quindi, aver corso cartoline semplici o illustrate recanti francatura cent. 15, spedite da militari mobilitati e impostate in uffici di Posta Militare".

Ciao Rjkard .. ovviamente scrivo con spirito.

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/10/2017, 15:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/12/2016, 18:49
Messaggi: 60
Ma quale bacchettare :lol: , ci mancherebbe altro, in Storia Postale è sempre leggittimo dare pareri e opinioni come tu hai fatto in merito all'apprezzamento del pezzo in questione, l'importante è cercare di essere un pò piu rigorosi e attenti alla moltitudine di decreti e leggi inerenti alla disciplina della materia da noi collezionata.
Giustamente tu hai scritto :

rogerbarrett ha scritto:
con la Circolare telegrafica n°442180 del 21.03.1942, a decorrenza 26.03.1942, il Ministero delle Comunicazioni sospese la trasmissione delle cartoline illustrate da c. 10 (data e firma) e c.20 (5 parole convenevoli) mentre stabiliva che "seguiranno avere corso cartoline illustrate affrancate centesimi trenta anche se recanti sole frasi convenevoli e cartoline illustrate affrancate c. 15 e dirette nel distretto postale", poi chiarendo con foglio ordini del 13.06.1942 che "debbono ritenersi regolarmente francate e, quindi, aver corso cartoline semplici o illustrate recanti francatura cent. 15, spedite da militari mobilitati e impostate in uffici di Posta Militare" e ribadendo: "Chiarimento art. 21 Foglio d'Ordini 9 maggio 1942 XX n. 56, avvertesi che, ai sensi del paragrafo 518 Rassegna P.T. dei i 940 - XVIII, debbono ritenersi regolarmente francate e, quindi, aver corso cartoline semplici o illustrate recanti francatura cent. 15, spedite da militari mobilitati e impostate in uffici di Posta Militare".


Infatti le suddette furono sospese, ma non abolite, le motivazioni rimangono nelle eventuali e possibili localizzazioni da parte dei militari nelle varie sedi Italiche e non, ma principalmente servirono ai vari uffici di censura per smaltire meglio il traffico postale nonchè semplificarlo dal punto di vista del controllo ed anche per avere un getto pecuniarico più elevato, visto i tempi.
Come ebbi a dire sopra con il finire della guerra le suddette ritornarono ad essere introdotte nei vari tariffari postali, ma ahimè il danno ormai era stato fatto, infatti dalla loro riesumazione la confusione regnava imperante sia nelle maestranze postali che dall'utenza in generale, vuoi per la situazione in cui l'Italia stava vivendo nel suo periodo storico postbellico e vuoi appunto per la rimembranza della norma che tu hai citato, in cui anche tu, nonostante tutti gli anni trascorsi, sei "caduto".
Essendo un collezionista di SP della tanta criticata e bistratta Repubblica, ove commercianti "Sardi e Giapponesi" hanno coniato il termine "SUBBUSTA" per vendere meglio il loro francobollino appiccicato ad un qualsivoglia Oggetto Postale e senza sopratutto conoscere un minimo di normativa postale per un eventuale classificazione, ho sempre cercato di evitare superficializzazioni (di cui i commercianti vanno a nozze) attenendomi a quelli che sono i vari decreti e normative in genere, io sono la classica persona che quando vado ai mercatini, nelle scatole delle cartoline le guardo secondo i loro parametri dal verso sbagliato e ti guardano come un matto, ma ormai sono 35 anni che colleziono il verso delle Cartoline Illustrate anche se sono un pò di anni che ci ho mollato per varie ragioni.
La Cartolina Illustrata è l'OGGETTO POSTALE tra i più "nazionalpopolare" della galassia Postale più ancora della stessa busta in sè, e da quando nel 1905 la sua regolamentazione divenne operativa (prima era soggetta solo alla tariffa stampe) ha subito nei vari decenni tanti decreti ed eccezioni che ne diversificavano l'Oggetto in sè e di conseguenza anche la tariffa.
Si parlava prima di riduzioni, oltre quella per i militari già citata e quelle (molto rare) di Natale segnalate sopra, ricordo anche certe riduzioni in base all'accordo Postale di Portorose verso alcuni paesi dell'Est Europa nei primi anni 20, ma solo con scritte epistolari, nonchè quelle spedite entro il distretto (sempre epistolari), a tal proposito vorrei ricordare le principali maniere di spedire una cartolina illustrata con le conseguenti tariffe diversificate attraverso i vari periodi temporali di utilizzo :
CARTOLINA ILLUSTRATA CON CORRISPONDENZA EPISTOLARE = ovvero potevi scrivere quello che volevi (relativamente alla censura) nei vari limiti di spazio regolamentati da decreto.
CARTOLINA ILLUSTRATA CON CINQUE PAROLE DI CONVENEVOLI (CI5pc) = ovvero dovevi rimanere entro determinati canoni di convenevoli del tipo "Saluti e Baci" senza elencare corrispondenza anche se questa fosse di due o tre parole soltanto, in poche parole non dovevi mandare nessun messaggio esplicito e rimanere sul vago dei convenevoli. Questa tipologia di Cartolina ha creato numerose interpretazioni sia nelle maestranze postali che nell'utenza, tanto che sopratutto in Repubblica (ma non solo) si vedono tante incongruenze che hanno generato confusione tra i collezionisti.
CARTOLINA ILLUSTRATA CON SOLO FIRMA E DATA = come dice il titolo da sè potevi solo mettere la data e la firma in questione a sottolineare un passaggio avvenuto nella località di spedizione, ovviamente era la più economica, ne ho alcune in collezione in cui oltre alla data compaiono qualcosa come venti o trenta firma diverse che riempivano l'intero spazio scrivibile disponibile come se fosse una epistolare a testimoniare che una comitiva o scolaresca usufruiva di tale tariffa. Come detto sopra abolite nel 1951.
CARTOLINA ILLUSTRATA A TARIFFA STAMPE = anche dopo il 1905 alcuni enti o associazioni continuarono a beneficiare dello status agevolato tariffario in questione.
Etc, etc, etc, potrei continuare ma stò scrivendo troppo e me ne scuso.
Una anomalia però la voglio ancora raccontare, se me lo concedete, a proposito delle 5 parole di convenevoli, se voi guardate nei vari cataloghi e libri di SP inerenti ai tariffari repubblicani vi accorgerete che queste finiscono nel 1974, infatti le cartoline illustrate subiscono una tariffa unica senza diversificazioni di scritta, Voi direte, beh finalmente, era ora così non esiste più confusione.........................
ma qualcuno (non sò chi) nel 1988 resuscitò le CI5pc riportandole nei tariffari postale fino alla lore definitiva morte avvenuta nel 1995, anno in cui tanti Oggetii Postali sono stati eliminati o accorpati tariffalmente, francamente dopo 14 anni in cui ci si era abituati all'unica tariffa, potete tranquillamente immaginare come sia stata rispettata la norma e sopratutto conosciuta, anche se a dire il vero qualche cartolina in esatta tariffa si trova. L'unica ragione logica che mi sono dato per questa resuscitazione da parte di un qualsivoglia dirigente dell'epoca, era che le CI5pc nel 1974 andarono sì in pensione, ma solo nei tariffari per l'interno e non in quelli per l'estero in cui la cartolina era ancora presente. Ecco che qualcuno se ne deve essere accorto e normalizzò la questione.
Mamma mia quanto ho scritto, vi chiedo umilmente scusa per il chilometrico post.
Rjkard


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/10/2017, 21:30 
Non connesso

Iscritto il: 11/08/2016, 17:31
Messaggi: 69
Località: Cincinnati, USA
Risposte interessanti ed esaustive.

Grazie mille a tutti.

:D :D


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 15/10/2017, 9:41 
Non connesso

Iscritto il: 08/09/2012, 13:21
Messaggi: 47
grazie al tuo post comincio a capire una complessità affascinante...
comunque ti ringrazio veramente per i chiarimenti
umberto


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 16/10/2017, 11:58 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 182
Grande Riccardo!
Rispondo brevemente (sto viaggiando in pullman) con alcune proposte.

1.mi piacerebbe che su questo tema possa svilupparsi un nuovo post sulle cartoline: magari lo principierei con le notizie estratte da quanto detto e inviterei gli interessati a proporre materiale da confronto.

2. Io stesso avevo buttato giù una bozza su questo tema, che avrei voluto sviluppare nel mio modestissimo spazio colezionistico dedicato all'RSI: prima di allora, chiederó la tua gentile consulenza nella speranza di poter pubblicare nozioni complete e corrette.

3. Apprezzo molto l'ortodossia regolamentaria attraverso cui io stesso uso attribuire (o meno) pregio storico-postale agli oggetti.
Abbiam tutti da imparare a riguardo.

Benvengano, quindi, le attenzioni allo studio delle norme postali e di conseguenza un nuovo criterio di attribuzione del pregio storico-postale in funzione della verificata capacità testimoniale degli oggetti in tema di applicazione delle norme postali.

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 16/10/2017, 17:59 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 1296
[/quote] io sono la classica persona che quando vado ai mercatini, nelle scatole delle cartoline le guardo secondo i loro parametri dal verso sbagliato e ti guardano come un matto
Rjkard[/quote]

:lol: :lol: :lol: anch'io :lol: :lol:
e ti guardano proprio come un matto, allora io spiego che cerco annulli di P.M. :lol: :lol:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 16/10/2017, 18:03 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 1296
comunque è sempre un piacere leggere gente competente, ma siccome per me è uno studio molto profondo, non prometto che riuscirò a leggerlo subito tutto... :D
grazie a voi e mi raccomando partecipate anche in qualche subforum di PM che sennò siamo sempre i soliti tre gatti (qualcun altro direbbe in altro modo...)...anche solo per dire che "schifezze" mettiamo in thread...o salutarsi tra amici, compari di caccia.
ciao e buon forum.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010