Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 15/11/2018, 1:50

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: MISSIVA TAROCCATA
MessaggioInviato: 03/02/2018, 20:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2583
Località: COLLEGNO (TORINO)
Salve il mio amico Michele Mainenti mi ha inviato la scansione di questa lettera che riporta vari annulli di transito ( Il documento sembra compiere un giro vizioso attraverso le provincie di Cremona e Brescia per poi giungere a Binanova nuovamente in provincia di Cremona) ed è affrancata con due valori del Regno non dentellati ed annullati da un annullo a sbarre numerale 3330, chiedendomi informazioni in merito. a mio avviso si tratta di una grossolana contraffazione eseguita su un supporto originale effettivamente viaggiato nel Dicembre del 1870 a cui sono stati tolti i valori originali e sostituiti con dei resti di stamperia non dentellati, obliterati con un falso annullo.Il falsario non ha valutato che i primi numerali a sbarre furono distribuiti solamente nel Gennaio del 1877 ed inoltre il numerale riportante il numero 3330 era dell' Ufficio di Bergantino (Rovigo).Un esempio di come si possa rovinare un documento pensando di truffare qualche collezionista.Saluti Riccardo.


Allegati:
NUMERALE-BERGANTINO-pr-Rovigo-SBARRE-3330.jpg
NUMERALE-BERGANTINO-pr-Rovigo-SBARRE-3330.jpg [ 83.43 KiB | Osservato 349 volte ]
PESCAROLO PART..jpg
PESCAROLO PART..jpg [ 32.67 KiB | Osservato 349 volte ]
PESCAROLO.jpg
PESCAROLO.jpg [ 134.54 KiB | Osservato 349 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MISSIVA TAROCCATA
MessaggioInviato: 03/02/2018, 21:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 535
La falsificazione del numerale a sbarre è veramente penosa e convalida appieno la tua ipotesi, già ampiamente suffragata dalla impossibilità di un numerale a sbarre nel 1870. Mi piacerebbe però vedere una migliore scansione dei due francobolli che ritengo non possano essere resti di stamperia, vista l'estrema attenzione con cui venivano gestiti questi scarti prima a Londra, poi a Torino (se guardi bene i tanti "resti di stamperia" che si conoscono sono tutti Matraire o di molto successivi). Né penso possano essere prove d'archivio: ci sono due possibilità sulla natura di questi "non dentellati" ma prima di scriverne vorrei, come già detto, poter vedere meglio i due pezzi.
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MISSIVA TAROCCATA
MessaggioInviato: 03/02/2018, 21:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2583
Località: COLLEGNO (TORINO)
michele.caso ha scritto:
La falsificazione del numerale a sbarre è veramente penosa e convalida appieno la tua ipotesi, già ampiamente suffragata dalla impossibilità di un numerale a sbarre nel 1870. Mi piacerebbe però vedere una migliore scansione dei due francobolli che ritengo non possano essere resti di stamperia, vista l'estrema attenzione con cui venivano gestiti questi scarti prima a Londra, poi a Torino (se guardi bene i tanti "resti di stamperia" che si conoscono sono tutti Matraire o di molto successivi). Né penso possano essere prove d'archivio: ci sono due possibilità sulla natura di questi "non dentellati" ma prima di scriverne vorrei, come già detto, poter vedere meglio i due pezzi.
Michele

Hai ragione Michele, ho affermato velocemente che si trattava di resti di stamperia, ma come dici giustamente tu questi provengono tutti dalla Stamperia di Torino del Matraire e ne possiedo alcuni.In effetti dovrebbero essere, se non sono riproduzioni (uso il condizionale in quanto io possiedo solamente la scansione inviatami da Mainenti e purtroppo non posso produrre ulteriori immagini più nitide), sia il 20 cent. che il 10 cent. delle prove d'archivio NON DENTELLATE, che il Sassone cataloga rispettivamente con il numero di catalogo P26 per il 20 cent.Azzurro e P27 per il 10 cent.Azzurro.saluti Riccardo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MISSIVA TAROCCATA
MessaggioInviato: 04/02/2018, 9:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 535
Uno che usa delle prove d'archivio per fare un simile obbrobrio oltre che incapace è anche autolesionista!
Puoi chiedere al mio omonimo se ti fa una scansione dei francobolli a 600 dpi, o meglio ancora a 1200 dpi?
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MISSIVA TAROCCATA
MessaggioInviato: 04/02/2018, 10:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2583
Località: COLLEGNO (TORINO)
michele.caso ha scritto:
Uno che usa delle prove d'archivio per fare un simile obbrobrio oltre che incapace è anche autolesionista!
Puoi chiedere al mio omonimo se ti fa una scansione dei francobolli a 600 dpi, o meglio ancora a 1200 dpi?
Michele

Certamente Michele, gliela chiedo subito a Mainenti la scansione con maggiori dpi, comunque hai ragione che sarebbe da "folli" fare simili mostruosità...ma da certi FENOMENI...ci si può aspettare di tutto.Saluti Riccardo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MISSIVA TAROCCATA
MessaggioInviato: 04/02/2018, 17:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2583
Località: COLLEGNO (TORINO)
ricky1964 ha scritto:
michele.caso ha scritto:
Uno che usa delle prove d'archivio per fare un simile obbrobrio oltre che incapace è anche autolesionista!
Puoi chiedere al mio omonimo se ti fa una scansione dei francobolli a 600 dpi, o meglio ancora a 1200 dpi?
Michele

Certamente Michele, gliela chiedo subito a Mainenti la scansione con maggiori dpi, comunque hai ragione che sarebbe da "folli" fare simili mostruosità...ma da certi FENOMENI...ci si può aspettare di tutto.Saluti Riccardo.

Ho sentito Michele Mainenti e mi ha inviato la scansione ora, aggiungendo che la lettera l'ha pagata 3 Euro e gli pare che in trasparenza non vi siano segni di precedenti annulli.Dalla nuova scansione riesco ad individuare meglio il numerale, che non è come ho affermato prima 3330, ma 3336 che corrisponde (adirittura!! all'Ufficio della GOLETTA di Tunisi, aperto nel 1880), era sempre accompagnato da un circolare grande a data.Sicuramente la missiva è contraffatta, ma l'annullatore numerale della Goletta è stato riprodotto bene o potrebbe anche essere originale utilizzato fraudolentamente dopo tanti anni.Inoltre dall'ingrandimento si notano delle evidenti tracce di colla e mi sembra che i f.bolli siano delle riproduzioni.Mi ha detto che per valutare meglio se vi sia la presenza di un annullo (che potrebbe essere stato cancellato) domani proverà a togliere i f.bolli.Saluti Riccardo.


Allegati:
3336.jpg
3336.jpg [ 305.68 KiB | Osservato 300 volte ]
PESCAROLO PARTICOLARE.jpg
PESCAROLO PARTICOLARE.jpg [ 897.61 KiB | Osservato 304 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MISSIVA TAROCCATA
MessaggioInviato: 04/02/2018, 19:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 535
ricky1964 ha scritto:
mi sembra che i f.bolli siano delle riproduzioni.
Su questo avevo pochi dubbi anche dalla prima immagine: in nessuno dei due "cosi" mi sembrava di vedere un fondo rigato. Ora a miglior risoluzione penso si possa anche affermare che sono riproduzioni dalle pagine di un catalogo! Infatti l'altra possibilità, cioè che fossero riproduzione ritagliate dal volume 1 de "I francobolli dello stato italiano" cade completamente perchè anche in tale libro le riproduzioni sono estremamente fedeli e mostrano perfettamente la rigatura di sfondo al ritratto.
L'economicità della fonte dei "francobolli" spiega anche il vilissimo prezzo di vendita.
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MISSIVA TAROCCATA
MessaggioInviato: 05/02/2018, 12:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2583
Località: COLLEGNO (TORINO)
michele.caso ha scritto:
ricky1964 ha scritto:
mi sembra che i f.bolli siano delle riproduzioni.
Su questo avevo pochi dubbi anche dalla prima immagine: in nessuno dei due "cosi" mi sembrava di vedere un fondo rigato. Ora a miglior risoluzione penso si possa anche affermare che sono riproduzioni dalle pagine di un catalogo! Infatti l'altra possibilità, cioè che fossero riproduzione ritagliate dal volume 1 de "I francobolli dello stato italiano" cade completamente perchè anche in tale libro le riproduzioni sono estremamente fedeli e mostrano perfettamente la rigatura di sfondo al ritratto.
L'economicità della fonte dei "francobolli" spiega anche il vilissimo prezzo di vendita.
Michele

Sono d'accordo con te Michele, la visione della nuova scansione ha tolto ogni dubbio.Ciao e grazie della collaborazione.Riccardo.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010