Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 09/07/2020, 15:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 14/01/2015, 17:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/12/2013, 21:12
Messaggi: 646
Buonasera a tutti.

Mi rivolgo a voi perchè credevo di sapere molto sulla storia dei collegamenti postali tra l'Italia e la Somalia, mentre da ieri mi sento un ignorante totale.

Tutto è partito da questi "francobolli" che saranno battuti all'asta Spink di Lugano il prossimo 30 gennaio - https://www.spink.com/auction.aspx?id=SW1015

Cita:
Auction: SW1015 - The Philatelic Collector's Series
Lot: 345 - 1932, posta aerea, Volo Mogadiscio-Roma, tre esemplari da 25 c. e 75 (2), con doppia soprastampa, di cui un 75 c. inoltre con la soprastampa invertita. Sanabria 503b, 503c. - Estimate €500

Allegato:
SW1015_345_1.jpg
SW1015_345_1.jpg [ 332.86 KiB | Osservato 2802 volte ]
Non avevo mai visto questi "francobolli" e non possiedo un catalogo Sanabria per controllare di cosa si tratti, ma sono comunque rimasto stupito da:
- lo scoprire una soprastampa della serie pittorica che assolutamente non avevo mai sentito nominare
- il fatto che nessun catalogo la riporti tranne questo Sanabria che, a quanto mi è dato sapere, è specializzato in posta aerea
- la presenza, come sempre in emissioni speculative, di boppie soprastampe, soprastampe invertite e quant'altro
- il prezzo esorbitante a cui questi "francobolli" vengono proposti

Ho deciso allora di fare un po' di ricerche e mi si è aperto un mondo completamente nuovo: su ebay ho trovato ben tre lettere, naturalmente mai viaggiate, di cui due del "Collegamento aereo extra-rapido Roma-Mogadiscio" e una preparata per il volo di ritorno, su cui sono applicati proprio questi "francobolli", e mai spedita.

ITALY 1933 FLIGHT ROMA-MOGADISCIO SOMALIA AIR COVER - partita da 8 dollari e venduta il 17 ottobre a ben 366,50 dollari con 10 rilanci - http://www.ebay.com/itm/ITALY-1933-FLIG ... 7675.l2557
Allegato:
volo fantasma 371161983129.JPG
volo fantasma 371161983129.JPG [ 134 KiB | Osservato 2802 volte ]


ITALY 1933 FLIGHT ROMA-MOGADISCIO SOMALIA GOVERNOR COVER - partita da 10 dollari e comprata il 17 ottobre dallo stesso acquirente della precedente per 266 dollari dopo 9 rilanci - http://www.ebay.com/itm/ITALY-1933-FLIG ... 7675.l2557
Allegato:
volo fantasma 390948472699.JPG
volo fantasma 390948472699.JPG [ 123.13 KiB | Osservato 2802 volte ]
Da notare che i francobolli applicati su ambedue le lettere (non voglio chiamarli affrancatura) sono stati timbrati a Roma Ferrovia il 13 febbraio (data presunta del volo) e poi il 15 all'ufficio di Roma Centro.

SOMALIA 1933 AIR Unissued Stamps on COVER - venduta il 26 ottobre scorso a 5 dollari - http://www.ebay.com/itm/SOMALIA-1933-AI ... 7675.l2557
Allegato:
volo fantasma 390953510362.JPG
volo fantasma 390953510362.JPG [ 100.96 KiB | Osservato 2802 volte ]


Dalla prima busta, si dovrebbe supporre che in tutta l'operazione possa essere stato coinvolto l'aviatore Francis Lombardi, che già aveva effettuato un volo in Somalia nel febbraio del 1930 (il "Raid delle colonie" in cui trasportò corrispondenza in corso particolare) e che avrebbe poi effettuato il volo sperimentale in occasione della visita del re in Somalia nel novembre del 1934. Nella sua biografia non c'è però alcun accenno a questo presunto "collegamento aereo extra-rapido".

Qualcuno può darmi ulteriori informazioni, magari postando la scansione della pagina del Sanabria in cui questi francobolli vengono catalogati e valutati?

Vi pare possibile che ci siano "collezionisti" disposti a spendere cifre così rilevanti per documenti che definire "dubbi" è eufemistico e poi si tirano indietro quando c'è da spendere qualcosa per documenti veramente importanti della storia postale delle colonie e/o dei trasporti aerei?

_________________
Fortunato possessore di una bellissima collezione di Somalia Italiana: Francobolli, Storia postale, Annullamenti, Posta Militare, Navi


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/01/2015, 23:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 659
Faccio prima a trascrivere quanto ne scrissero Fernando Corsari e Ugo De Simoni nel loro catalogo "Aerofilatelia Italiana", pubblicato a puntate in Rivista Aeronautica" tra il luglio 1969 e il gennaio 1972:

Sovrastampa privata in nero "Volo postale / Mogadiscio-Roma / Febbraio 1933 -XI" su francobolli di posta ordinaria di Somalia da 20 c (D'Urso 171, tiratura 68 pezzi), da 25 c (D'Urso 172, tiratura 368 pezzi) e da 75 c (D'Urso 176, tiratura 368 pezzi). Sul retro di questi francobolli è apposto un TS blu "1° Servizio Aeropostale Mogadiscio-Roma - Febbr. 1933-XI"; si conoscono alcune varietà di sovrastampa ed i francobolli da 25 e 75 c sono noti anche su busta con annullo di favore. Essi sono preparati per un volo speciale che il pilota Francis Lombardi interrompe appena dopo il decollo per un guasto meccanico.

Il Sanabria (ho l'edizione del 1953) li definisce semi-officials: mi sembra più onesta la definizione del Corsari-De Simoni. Il Sanabria fornisce anche le tirature delle varietà: per le due in vendita da Spink sono 4 per ciascuna.

Dalle due lettere in partenza da Roma che hai pubblicato desumo che il viaggio si sia interrotto non alla partenza da Mogadiscio ma addirittura a quella da Roma, rendendolo esattamente come lo hai definito: un volo fantasma..

Che ci sia gente disposta a pagare più di 600 dollari per due lettere che in aereo ci sono salite e subito scese, senza muoversi dall'aeroporto del Littorio, non mi fa meraviglia: c'è chi fa di peggio (come farà chi comprerà i due "sovrastampati con varietà").

Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 15/01/2015, 19:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/12/2013, 21:12
Messaggi: 646
Grazie Michele. ero sicuro che mi avresti dato una risposta rapida, chiara ed esauriente.

Mi resta comunque il dubbio che questo volo sia rimasto nel mondo dei sogni e non sia mai stato concretamente organizzato, perché il "Corriere Filatelico" del febbraio 1933 non ne da notizia nell'apposita sezione "Posta aerea" ed anzi mette in guardia contro le produzioni false e di speculazione.

I Diena, principali contributori del Corriere, vivevano a Roma ed erano attentissimi, per cui mi sembra assolutamente impossibile che siano loro sfuggiti i preparativi ed il successivo fallimento di un esperimento cos' importante. Un volo del genere sarebbe stato reclamizzato e doveva essere pianificato, coinvolgeva decine di persone e richiedeva un apparecchio appositamente attrezzato, mica è come oggi che uno va all'aeroporto dell'Urbe, prende i comandi e decolla.

E poi, mica era possibile trasportare posta senza una autorizzazione del Ministero, tant'è vero che in occasione del "Raid delle Colonie" di 3 anni prima Lombardi aveva usato l'espediente del trasporto "in corso particoloare". E come sarebbe stata stabilita la tariffa di una lira che troviamo sia sulla presunta corrispondenza in andata , sia su quella di ritorno?

Non capisco come l'Ufficio Posta Aerea di Roma Ferrovia possa aver accettato queste lettere, a meno che in realtà fossero originariamente indirizzate a Roma e poi sia stato abilmente alterato l'indirizzo (la scrittura è la stessa su entrambe le buste) e siano stati aggiunti i cartellini di posta aerea ed il timbro in gomma. Questo spiegherebbe anche il perché del timbro di consegna di Roma Centro, anche se 3 giorni per un recapito in città sono veramente troppi.
Oppure, cosa che non escluderei affatto, le buste sono state costruite di sana pianta con la complicità degli impiegati postali che le hanno bollate in bianco e restituite al proprietario per il successivo "abbellimento".

Comunque si vede che Francis Lombardi doveva avere la fissa per la Somalia, ma che quella terra gli portava "sfiga" visto che in questo volo fantasma avrebbe avuto un incidente al decollo da Roma e anche nel 1934 ebbe un incidente in decollo che impedì il volo di ritorno.

Noto infine la coincidenza che per il "Raid delle colonie" Lombardi decollò da Roma il 12 febbraio 1930, la stessa data riportata sul timbro in gomma apposto delle lettere da Roma del 1933, anche se poi è stata corretta a penna in 13 (cosa anche questa assai strana).

Allegato:
confronto lombardi.JPG
confronto lombardi.JPG [ 215.09 KiB | Osservato 2788 volte ]

I casi sono due:
  1. voleva essere una celebrazione del volo di 3 anni prima realizzando un "collegamento extra-rapido" e quindi in meno di 6 tappe e 60 ore di volo. Necessariamente serviva un aereo speciale e l'assistenza lungo il tragitto. La cosa sarebbe stata certamente pubblicizzata in ogni modo da Lombardi e dal produttore dell'aereo e comunicata agli aeroporti in cui l'aereo doveva fare tappa;
  2. si è cercato, usando la stessa data, di trarre in inganno i collezionisti con un falso storico e tecnico clamoroso

Sinceramente, visto quanto sia "rozzo" il timbro in gomma del '33 rispetto a quello del "raid delle Colonie" e vista anche la soprastampa non autorizzata dei francobolli di Somalia, propendo per la seconda tesi e spero che riusciremo ad approfondire ulteriormente l'argomento.

Per quanto riguarda poi i francobolli, noto che sarebbero stati soprastampati 368 pezzi ciascuno del 25c. e del 75 c., (cioè 6 fogli da 60 francobolli + 8 esemplari), necessari per comporre l'affrancatura da 1 lira di 360 buste e avere 8 pezzi per le doppie soprastampe e quelle capovolte.
Non capisco a cosa dovessero servire i 68 pezzi da 20 centesimi, a meno che non si intendesse preparare anche 60 cartoline, più ovviamente gli 8 esemplari per le soprastampe doppie e capovolte.

_________________
Fortunato possessore di una bellissima collezione di Somalia Italiana: Francobolli, Storia postale, Annullamenti, Posta Militare, Navi


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 16/01/2015, 0:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 659
ingegné ha scritto:
I casi sono due:
  1. voleva essere una celebrazione del volo di 3 anni prima realizzando un "collegamento extra-rapido" e quindi in meno di 6 tappe e 60 ore di volo. Necessariamente serviva un aereo speciale e l'assistenza lungo il tragitto. La cosa sarebbe stata certamente pubblicizzata in ogni modo da Lombardi e dal produttore dell'aereo e comunicata agli aeroporti in cui l'aereo doveva fare tappa;
  2. si è cercato, usando la stessa data, di trarre in inganno i collezionisti con un falso storico e tecnico clamoroso

Sinceramente, visto quanto sia "rozzo" il timbro in gomma del '33 rispetto a quello del "raid delle Colonie" e vista anche la soprastampa non autorizzata dei francobolli di Somalia, propendo per la seconda tesi e spero che riusciremo ad approfondire ulteriormente l'argomento.
Anch'io propendo per la seconda ipotesi: resta da capire quando è stata organizzata l'operazione. E' sintomatico che in nessun numero de "L'Ala d'Italia" del 1932, nè in quello di gennaio 1933 ci sia un cenno alla programmazione del volo; non mi aspettavo assolutamente di trovare nei numeri da febbraio a dicembre 1933 notizie sulla presunta cancellazione per "guasto al decollo" anche se fosse realmente avvenuta, visto che all'epoca si tendeva ad esaltare i fatti positivi e a nascondere quelli negativi. Altra cosa che mi piacerebbe capire è se Francis Lombardi fu un'ignara vittima della montatura filatelica o se questa avveniva col suo avallo.
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 16/01/2015, 15:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 29/01/2013, 16:20
Messaggi: 235
Località: MIlano
Ciao,
ho comunque ho visto che su ebay è in vendita una di queste "buste": ecco la jpg (ho filtrato il venditore) con il relativo importo!!!
Ma cosa ne pensate?

Cordiali saluti
gpb


Allegati:
Commento file: vendita su e-bay
IMG-01.jpg
IMG-01.jpg [ 226.61 KiB | Osservato 2768 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 16/01/2015, 18:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/12/2013, 21:12
Messaggi: 646
E' la stessa busta che ha comprato il 17 ottobre a 366,50 dollari e già la ripropone a prezzo triplicato. Se riuscirà a piazzarla a mille euro vuol certamente dire che:
1 - l'attuale venditore è molto più furbo di noi;
2 - la mamma dei cretini è sempre incinta

A meno che la vendita di ottobre non fosse farlocca per attirare l'attenzione sul pezzo e invogliare adesso qualche sprovveduto.

Visto che, per qualche strano motivo, nel tuo post non leggo il nome del venditore, puoi controllare se è lo stesso dell'altra volta ( peter_se26) o, per quelle poche indicazioni che da ebay in mezzo agli asterischi, Member Id: _***p ( 123Feedback), potrebbe invece essere l'acquirente?

_________________
Fortunato possessore di una bellissima collezione di Somalia Italiana: Francobolli, Storia postale, Annullamenti, Posta Militare, Navi


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 16/01/2015, 21:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 29/01/2013, 16:20
Messaggi: 235
Località: MIlano
No, e' un altro venditore (lo ho oscurato per un minimo di ... pietà e per non farli pubblicità negativa) comunque lo trovi in ebay Italia - regno, cercando l'oggetto della vendita

Ciao
Gpb


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010