Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 21/11/2019, 1:18

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 05/03/2019, 15:32 
Non connesso

Iscritto il: 30/08/2018, 13:13
Messaggi: 182
Allego parte di quanto ho rinvenuto recentemente , aspettando commenti e delucidazioni degli esperti del settore.
Dei messaggi allego scan recto/verso quindi anche la risposta.
La provenienza e differente e la cosa che ho notato che gli indirizzi non fanno riferimento alcuno a campi di internamento
per i civili ma ad indirizzi cittadini. Che status godevano queste persone ?
Sperando di fare cosa gradita e di stimolare la discussione. Grazie.
Esistono articoli e/o pubblicazioni sull'argomento ?


Allegati:
1mod.jpg
1mod.jpg [ 676.15 KiB | Osservato 1259 volte ]
1risposta mod.jpg
1risposta mod.jpg [ 523.41 KiB | Osservato 1259 volte ]
2mod.jpg
2mod.jpg [ 767.93 KiB | Osservato 1259 volte ]
2 risposta mod.jpg
2 risposta mod.jpg [ 575.75 KiB | Osservato 1259 volte ]
3mod.jpg
3mod.jpg [ 680.54 KiB | Osservato 1259 volte ]
3 risposta mod.jpg
3 risposta mod.jpg [ 525.59 KiB | Osservato 1259 volte ]
4 mod.jpg
4 mod.jpg [ 684.43 KiB | Osservato 1259 volte ]
4 risposta mod.jpg
4 risposta mod.jpg [ 613.1 KiB | Osservato 1259 volte ]
5 mod.jpg
5 mod.jpg [ 659.15 KiB | Osservato 1259 volte ]
5 risposta mod.jpg
5 risposta mod.jpg [ 534.18 KiB | Osservato 1259 volte ]
6 mod.jpg
6 mod.jpg [ 518.59 KiB | Osservato 1259 volte ]
6 risposta mod.jpg
6 risposta mod.jpg [ 487.81 KiB | Osservato 1259 volte ]
7 mod.jpg
7 mod.jpg [ 605.18 KiB | Osservato 1259 volte ]
7 risposta mod.jpg
7 risposta mod.jpg [ 574.91 KiB | Osservato 1259 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/03/2019, 15:44 
Non connesso

Iscritto il: 30/08/2018, 13:13
Messaggi: 182
Vedo adesso che esiste un già un thread sull'argomento : http://forum.aicpm.net/viewtopic.php?f=17&t=3553

chiedo venia..


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/03/2019, 16:16 
Non connesso

Iscritto il: 08/09/2012, 13:53
Messaggi: 629
I tuoi messaggi sono molto, molto interessanti e sarebbero spunto per parecchi ragionamenti.
Cominciamo dalla cosa che ti sembra più strana, il fatto che provengano da indirizzi civili. È la norma, i messaggi croce rossa furono predisposti (come modello) dal Comitato internazionale della Croce rossa di Ginevra per offrire uno strumento di comunicazione a civili residenti in Paesi nemici.
I prigionieri di guerra e gli internati civili, rinchiusi nei campi, avevano a disposizione la posta dei prigionieri di guerra, un servizio specifico.
Il fatto che non tutti gli italiani, anche se maschi, non siano stati internati è abbastanza frequente per l'Eritrea, una colonia esistente da decenni, dove gli inglesi lasciarono molte persone a condurre le attività che svolgevano prima della loro conquista.
Più raro per l'Etiopia dove la norma fu l'evacuazione, nel timore che gli italiani dovessero subire rappresaglie dagli etiopi, che erano stati brutalmente invasi dall'Italia solo 5 anni prima. Ma anche l'evacuazione fu graduale, per tutto il 1941 e per i primi 2 mesi del '42 ci sono ancora italiani in Etiopia, tutti con recapito presso indirizzi civili di tipo non individuale. Dopo la restituzione dell'Etiopia al Negus, il numero di italiani che rimase fu assai ridotto, praticamente solo personale sanitario, in servizio negli ospedali, personale addetto al funzionamento della ferrovia Addis Abeba - Gibuti, e pochi altri.
Gli italiani evacuati ebbero diverse destinazioni: donne bambini e invalidi rimpatriarono con le "navi bianche", gli uomini finirono nei campi in Kenia.
Ho notato che hai un messaggio C.R. molto precoce, addirittura inviato dall'Italia nel maggio 1941. Se conosci la cronologia degli avvenimenti e tieni conto che fino a tutto maggio '41 praticamente solo la Delegazione Apostolica Vaticana di Addis Abeba riuscì ad inviare comunicazioni verso l'Italia, ti rendi conto di che bel pezzo hai pubblicato.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/03/2019, 16:59 
Non connesso

Iscritto il: 30/08/2018, 13:13
Messaggi: 182
Grazie delle informazioni Mariamar. Si quel messaggio lo avevo notato anche io essendomi andato a documentare sulle date : gli Inglesi entrarono in Addis Abeba alla fine di Aprile. Sarebbe interessante ricostruire il percorso delle corrispondenze e dei numerosi bolli apposti sui messaggi. Sono a conoscenza dei meccanismi di spedizione dei messaggi CRI , collezionando la posta proveniente dalla Isole del Canale durante l'occupazione tedesca e questo è stato l'unico sistema che avevano gli isolani di comunicare con la madrepatria. Mi riferivo però al thread pubblicato e di cui ho messo link in cui si accennava a campi di internamento con indirizzi civili. Mi chiedevo se fosse stato così anche per questi messaggi. Mi rendo conto della difficoltà di reperire notizie certe sull'argomento.
I messaggi mi pare di capire che venivano inoltrati alla CRI del Cairo e che passassero attraverso i vari uffici di censura britannica per poi raggiungere la sede centrale di Ginevra e i vari uffici italiani della Croce Rossa e quelli di censura , talvolta anche dalle delegazioni apostoliche. Meno chiara mi è la funzione dei timbri postali italiani , es : Massaua, Asmara, Decamerè.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/03/2019, 17:54 
Non connesso

Iscritto il: 08/09/2012, 13:53
Messaggi: 629
Vediamo se ho capito: per campi di internamento con indirizzi civili intendi "Case Incis" ad Addis Abeba o "Case Francesi"a Dire Daua, oppure, intendi che gli indirizzi presenti sui messaggi che hai pubblicato equivalgono a campi di prigionia?
Nel primo caso possiamo parlare di veri campi di prigionia, allestiti in gruppi di case che erano stati costruiti per gli operai europei che avevano costruito opere pubbliche (nel caso dei francesi la ferrovia, le case Incis erano state fatte dagli italiani per i propri lavoratori circoscritti alla costruzioni di strade). Furono campi provvisori, ben presto evacuati.
Nel secondo caso, io penso di no. Il recapito presente sui messaggi è quasi sempre quello di una ditta, io credo perché non vi era alcuna distribuzione della posta. Si può osservare lo stesso fenomeno anche in Somalia.
Credo, comunque, sia necessario osservare la situazione degli italiani in Etiopia sempre separatamente rispetto ad Eritrea e Somalia, per ragioni politiche: nel primo caso occupanti, sconfitti e senza alcun radicamento né pretesa giuridica sul Paese, nel sec0ndo caso colonizzatori riconosciuti, non ancora definitivamente sloggiati e con le loro istituzioni ancora in funzione, almeno in parte.
I timbri postali italiani, in Eritrea, rimasero in uso a lungo. Qualche sporadico caso l'ho notato anche in Etiopia, me ne ricordo uno o due.
Il percorso seguito dai messaggi è quello che hai ricostruito, via Cairo e poi Ginevra. La censura inglese, come avrai notato, in partenza, non c'è, ma è apposta in transito in Egitto, insieme o in alternativa a quella egiziana.
In arrivo, in Etiopia, è molto interessante quello bilingue inglese afrikaans, un timbro di censura militare presente solo fino all'estate (luglio) '41.
In genere, per l'Eritrea il timbro di censura sui messaggi (sulla risposta) è quello ottagonale.
Stai cercando approfondire il sistema dei messaggi C.R. in generale?


Ultima modifica di mariamar il 05/03/2019, 18:24, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/03/2019, 18:11 
Non connesso

Iscritto il: 30/08/2018, 13:13
Messaggi: 182
mariamar ha scritto:
Vediamo se ho capito: per campi di internamento con indirizzi civili intendi "Case Incis" ad Addis Abeba o "Case Francesi"a Dire Daua, oppure, intendi che gli indirizzi presenti sui messaggi che hai pubblicato equivalgono a campi di prigionia?
Nel primo caso possiamo parlare di veri campi di prigionia, allestiti in gruppi di case che erano stati costruiti per gli operai europei che avevano costruito opere pubbliche (nel caso dei francesi la ferrovia, le case Incis erano state fatte dagli italiani per i propri lavoratori circoscritti alla costruzioni di strade). Furono campi provvisori, ben presto evacuati.
Nel secondo caso, io penso di no. Il recapito presente sui messaggi è quasi sempre quello di una ditta, io credo perché non vi era alcuna distribuzione della posta. Si può osservare lo stesso fenomeno anche in Somalia.
I timbri postali italiani, in Eritrea, rimasero in uso a lungo. Qualche sporadico caso l'ho notato anche in Etiopia, me ne ricordo uno o due.
Stai cercando approfondire il sistema dei messaggi C.R. in generale?


Ok , grazie ! No questi mi sono capitati per caso . Per la mia collezione ho studiato e colleziono quelli delle Channel Islands durante l'occupazione tedesca (1940/45) . Se hai qualcosa da segnalarmi che hai in tua collezione te ne sarei grato.
Posso però pensare di inserirli come appendice alla mia collezione di Prigionieri Italiani in Kenya/Uganda/Tanzania.
Pensi che venissero recapitati a destino in buste come queste oppure no ? Hai notizia ?


Allegati:
channel-islands-red-cross-envelope-return.jpg
channel-islands-red-cross-envelope-return.jpg [ 115.43 KiB | Osservato 1241 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/03/2019, 18:42 
Non connesso

Iscritto il: 08/09/2012, 13:53
Messaggi: 629
Non ho nulla sulle Isole del Canale.
Ho solo un paio di buste contenenti il messaggio, una proveniente direttamente da Ginevra, l'altra, invece, trasmessa dall'Ufficio prigionieri Ricerche e servizi connessi della C.R. italiana.
Erano quindi, in uso entrambe le modalità, l'invio diretto o la mediazione del comitato C.R. nazionale, forse anche di quelli provinciali.
L'ipotesi più logica è che, di norma, da Ginevra venissero spediti ai Comitati nazionali dei grandi plichi contenenti moltissimi messaggi, poi nei casi particolari, es. mancanza di comitati nazionali riconosciuti, come nel Sud Italia subito dopo l'occupazione alleata, ci fosse spedizione diretta.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 10/03/2019, 14:12 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2780
puoi riprodurre le buste di inoltro dei messaggi, così ce ne facciamo tutti una idea? grazie molte Maria.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 10/03/2019, 14:20 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2780
alcuni msg che ho in collezione...


Allegati:
Digitalizzato_20190310 (11).jpg
Digitalizzato_20190310 (11).jpg [ 103.01 KiB | Osservato 1166 volte ]
Digitalizzato_20190310 (12).jpg
Digitalizzato_20190310 (12).jpg [ 91.91 KiB | Osservato 1166 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 10/03/2019, 14:24 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2780
croce rossa delegazione a il cairo


Allegati:
Digitalizzato_20190310 (13).jpg
Digitalizzato_20190310 (13).jpg [ 111.66 KiB | Osservato 1166 volte ]
Digitalizzato_20190310 (14).jpg
Digitalizzato_20190310 (14).jpg [ 93.12 KiB | Osservato 1166 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 10/03/2019, 14:27 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2780
mod.3bis CRI no risposta al retro


Allegati:
Digitalizzato_20190310 (15).jpg
Digitalizzato_20190310 (15).jpg [ 102.22 KiB | Osservato 1166 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 10/03/2019, 14:31 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2780
tramite Il Cairo 5/42 modello con scritte in rosso


Allegati:
Digitalizzato_20190310 (16).jpg
Digitalizzato_20190310 (16).jpg [ 93.86 KiB | Osservato 1166 volte ]
Digitalizzato_20190310 (17).jpg
Digitalizzato_20190310 (17).jpg [ 79.26 KiB | Osservato 1166 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 10/03/2019, 14:36 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2780
anche questo modello stampato ad Asmara


Allegati:
Digitalizzato_20190310 (18).jpg
Digitalizzato_20190310 (18).jpg [ 110.21 KiB | Osservato 1166 volte ]
Digitalizzato_20190310 (19).jpg
Digitalizzato_20190310 (19).jpg [ 77.34 KiB | Osservato 1166 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/03/2019, 10:46 
Non connesso

Iscritto il: 08/09/2012, 13:53
Messaggi: 629
Perdonami Enrico se non ti ho risposto subito. Allego un esempio di spedizione del messaggio in busta della Croce Rossa Italiana. Il periodo è all'incirca quello di molti messaggi provenienti dall'ex A.O.I., anche se questo proviene dall'Inghilterra.


Allegati:
busta CRI 1941.pdf [323.75 KiB]
Scaricato 14 volte
busta CRI 1941.jpeg
busta CRI 1941.jpeg [ 246.84 KiB | Osservato 1125 volte ]
busta CRI 1941 int.jpeg
busta CRI 1941 int.jpeg [ 546.16 KiB | Osservato 1125 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/03/2019, 16:23 
Non connesso

Iscritto il: 30/08/2018, 13:13
Messaggi: 182
mariamar ha scritto:
Perdonami Enrico se non ti ho risposto subito. Allego un esempio di spedizione del messaggio in busta della Croce Rossa Italiana. Il periodo è all'incirca quello di molti messaggi provenienti dall'ex A.O.I., anche se questo proviene dall'Inghilterra.



Sul retro ci dovrebbe essere il messaggio di risposta dato che il messaggio era diretto in Inghilterra , notare che è presente anche il bollo di censura tedesca : quello a datario in basso con l'asterisco.Probabile tragitto : Ginevra- Francia-Lisbona- Inghilterra.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/03/2019, 19:07 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2780
grazie Maria , come al solito cortese e collaborativa.
come dice Marco al retro del msg. ci dovrebbe essere il msg di risposta...
Marco il datario con l'asterisco è della censura tedesca, ne hai tratto confronto per saperlo dalle tue del Canale?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 15/03/2019, 10:01 
Non connesso

Iscritto il: 30/08/2018, 13:13
Messaggi: 182
p.m.pistoia ha scritto:
grazie Maria , come al solito cortese e collaborativa.
come dice Marco al retro del msg. ci dovrebbe essere il msg di risposta...
Marco il datario con l'asterisco è della censura tedesca, ne hai tratto confronto per saperlo dalle tue del Canale?


Si lo ho desunto dalle mie e dalla consultazione di pubblicazioni e libri sull'argomento. C'è un libro molto interessante pubblicato in Germania proprio sulle censure , purtroppo (per me che non lo comprendo) è in tedesco.


Allegati:
Landsmann.jpg
Landsmann.jpg [ 518.82 KiB | Osservato 1098 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 15/03/2019, 16:25 
Non connesso

Iscritto il: 30/08/2018, 13:13
Messaggi: 182
Altre due interessanti pubblicazioni sull'argomento :


Allegati:
Mayr-Waists-Getting-Waspish.jpg
Mayr-Waists-Getting-Waspish.jpg [ 70.11 KiB | Osservato 1090 volte ]
Gurney-Red-Cross-Scheme.jpg
Gurney-Red-Cross-Scheme.jpg [ 38.35 KiB | Osservato 1090 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 03/04/2019, 19:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 640
Bellissimo il titolo della pubblicazione di Mayr: anche nella terribile situazione in cui erano, gli isolani (in questo caso Mrs. Elizabeth G. Hume) riuscivano ad essere ironici.
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010