Il Forum dell'AICPM
http://forum.aicpm.net/

Pareri su un pezzo in asta.
http://forum.aicpm.net/viewtopic.php?f=17&t=4274
Pagina 1 di 1

Autore:  Rjkard [ 30/11/2018, 20:40 ]
Oggetto del messaggio:  Pareri su un pezzo in asta.

Non essendo esperto nel settore, secondo voi è tutto a posto ???

https://auktion.badische-briefmarken-gm ... row_nr=419

Autore:  ricky1964 [ 30/11/2018, 22:53 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Pareri su un pezzo in asta.

Rjkard ha scritto:
Non essendo esperto nel settore, secondo voi è tutto a posto ???

https://auktion.badische-briefmarken-gm ... row_nr=419

La cartolina viene spedita da un prigioniero di guerra Sudafricano dal Campo P.G n. 66 con N. di Posta Militare 3400 di Capua all'Ing. di Durban, suo parente o conoscente.
Il Campo P.G. 66 di Capua è' entrato in funzione nell'aprile del 1941 e successivamente nel maggio del 1942, si dispone la trasformazione del quarto settore del campo da attendato a baraccato .Nell' Agosto 1942 vi è un tentativo di fuga che termina con la morte di due prigionieri per ferite da arma da fuoco sparate dalle sentinelle.
La sua funzione era quella di raccogliere e poi smistare in altri luoghi i prigionieri di guerra provenienti dai campi dell'Africa settentrionale.
Il primo settembre del 1942, il campo P.G. N. 66 arriva a contenere 7.580 prigionieri di guerra provenienti da varie nazionalità, in quella data a Capua si trovano 6.721 inglesi (tra cui un generale), 8 australiani, 329 indiani, 453 sudafricani, 62 di altre nazionalità (cui vanno aggiunti anche 7 P.G. serbi) .Saluti Riccardo.

Autore:  michele.caso [ 01/12/2018, 0:31 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Pareri su un pezzo in asta.

Quello che a mio parere non va (ma è questione di gusti) sono tutti i buchi, penso segno del passaggio di termiti o altri "divoratori": peccato, perché di cartoline per prigionieri di guerra di quel tipo se ne vedono poche.
Michele

Autore:  mariamar [ 01/12/2018, 10:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Pareri su un pezzo in asta.

La cartolina è genuina, i timbri presenti sono quelli della censura italiana e delle Middle East Forces britanniche (quelli con la coroncina e il numero 95 nel piccolo cerchio).
Come ti ha fatto notare Michele, le sue condizioni sono pessime. Se porti un po' di pazienza, vedrai che riesci a trovare un esemplare in condizioni migliori. Ogni tanto passano anche su E-bay, ad un prezzo più che ragionevole.

Autore:  ricky1964 [ 01/12/2018, 11:42 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Pareri su un pezzo in asta.

michele.caso ha scritto:
Quello che a mio parere non va (ma è questione di gusti) sono tutti i buchi, penso segno del passaggio di termiti o altri "divoratori": peccato, perché di cartoline per prigionieri di guerra di quel tipo se ne vedono poche.
Michele

Effettivamente i " divoratori " hanno apprezzato la cartolina, ma penso che Riccardo non si riferisse a questa evenienza... d'altronde questa corrispondenza non è semplice da trovare in condizioni perfette, in ogni caso è un bel documento.Riccardo.

Allegati:
DURBAN.jpg
DURBAN.jpg [ 111.88 KiB | Osservato 510 volte ]

Autore:  p.m.pistoia [ 01/12/2018, 16:55 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Pareri su un pezzo in asta.

sarà che a me sono sempre piaciute queste corrispondenze e che una parte predominante della mia collezione di pow stranieri è fatta proprio da queste, ma a me non sembra pessima la condizione della cartolina. Aldilà delle condizioni, tutti i timbri sono coevi e genuini, compreso il lineare con l'indicazione del concentramento di P.M. 3400.
Tra le corrispondenze degli alleati presi prigionieri da noi italiani, quelle sudafricane non sono tra le più comuni. Si parla cmq. di 85mila prigionieri alleati(max. 140mila, contro il maggior numero ad esempio di quelli italiani sparsi in tutto il mondo). In generale il supporto (intendo come cartolina in franchigia) è ben quotato nel catalogo degli interi, anche se con internet ormai sono abbastanza frequenti passaggi in aste online di oggetti del genere, che sicuramente ne hanno portato un certo deprezzamento. Mi ricordo anni fa ero contento quando ne compravo uno con una spesa attorno alla trentina di euro. Quelli affrancati per posta aerea non sono anche oggi inferiori ad un prezzo minore di 100 euro ca..
Ma come ben ti ha detto Mariamar, ne passano online e quindi con un po di pazienza puoi tovare esemplari in condizioni migliori e con spesa accettabile.
Per un approfondimento della tematica e dei supporti usati ti rimando all'articolo apparso sulla nostra rivista nel 2010 , n.114.
Buon forum.

Autore:  Rjkard [ 02/12/2018, 9:23 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Pareri su un pezzo in asta.

Grazie a tutti per le cortesi e competenti risposte.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/