Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 08/12/2019, 14:37

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 26/08/2017, 17:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2750
Località: COLLEGNO (TORINO)
Aggiungo questo Campo di Prigionia e Lavoro situato nel Veronese, nella frazione POL di Bussolengo. In questa località era ubicato il campo di prigionia "P.G. 148" che ospitava circa 250 prigionieri di origine neozelandese appartenenti alle truppe Alleate. Il campo di Pol fu aperto nel novembre 1942 e chiuso nel settembre 1943. Tale campo 148 era anche denominato "campo base", poichè da esso, dipendevano una serie di campi satelliti, di prigionia posti sempre nella provincia di Verona, che contenevano circa 1300 prigionieri britannici. Dopo l'Armistizio i prigionieri riuscirono a fuggire, ma il giorno seguente il 9 Settembre 1943 vennero catturati dai tedeschi. Successivamente questi vennero, quindi trasferiti nei campi di concentramento nazisti. Posto ora una franchigia inviata da tale campo da un soldato in data 15 Giugno 1943, dove è presente sia il timbro lineare del Campo, ed anche quello di gomma circolare con il riferimento alla P.M.3200.Saluti Riccardo.


Allegati:
CAMPO LAVORO POL.jpg
CAMPO LAVORO POL.jpg [ 239.28 KiB | Osservato 1307 volte ]
CAMPO LAVORO POL RETRO.jpg
CAMPO LAVORO POL RETRO.jpg [ 186.11 KiB | Osservato 1307 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/09/2017, 14:10 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2832
integro quanto già descritto da Riccardo, postando un biglietto ufficiale stampato per la corrispondenza dei militari alleati nostri prigionieri, di neo zelandese presente nel campo pg 148.

annotazione di colore: molto materiale filatelico, residuale del campo, transitava per i mercatini dell'Emilia Romagna, dove un commerciante riempiva di volta in volta il proprio banco con tale materiale, che nella fuga descritta da Riccardo dopo l'armistizio, fu abbandonato nel campo dai destinatari e dall'ufficio censura del campo e su cui aveva potuto mettere mano. Grazie a questi ritrovamenti il campo è stato ricordato in loco con una mostra organizzata mi pare da alcune associazioni assieme al Comune di Bussolengo nel 2014.


Allegati:
Digitalizzato_20170901.jpg
Digitalizzato_20170901.jpg [ 400 KiB | Osservato 1276 volte ]
10435413_798369846860107_4503028850361396490_n.jpg
10435413_798369846860107_4503028850361396490_n.jpg [ 106.52 KiB | Osservato 1276 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/09/2017, 14:37 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2832
in merito al campo PG 148 ed ai suoi 14 campi satellite (di lavoro) rimando al bel lavoro di Mauro Vittorio Giardina, di cui allego l'indirizzo online.

https://powitalia.jimdo.com/documentari ... in-verona/

per chi fosse interessato ad approfondire, sotto un profilo collezionistico, la storia dei campi PG rimando ai numeri 114 e 115 della nostra rivista , al saggio scritto assieme ad Antonio Pasquini.

e grazie a Riccardo che mi ha dato modo di ricordare questo settore dei pow.

busta spedita a pow dall'Inghilterra a pg 52 e reindirizzata a pg 148


Allegati:
Digitalizzato_20170901 (2).jpg
Digitalizzato_20170901 (2).jpg [ 286.91 KiB | Osservato 1274 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/09/2017, 18:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2750
Località: COLLEGNO (TORINO)
p.m.pistoia ha scritto:
in merito al campo PG 148 ed ai suoi 14 campi satellite (di lavoro) rimando al bel lavoro di Mauro Vittorio Giardina, di cui allego l'indirizzo online.

https://powitalia.jimdo.com/documentari ... in-verona/

per chi fosse interessato ad approfondire, sotto un profilo collezionistico, la storia dei campi PG rimando ai numeri 114 e 115 della nostra rivista , al saggio scritto assieme ad Antonio Pasquini.

e grazie a Riccardo che mi ha dato modo di ricordare questo settore dei pow.

busta spedita a pow dall'Inghilterra a pg 52 e reindirizzata a pg 148

Grazie a te Enrico che hai integrato il thread con dei documenti interessanti, e delle informazioni riguardo questo campo, che come tanti altri situati in Italia, a volte viene un pò trascurato dai collezionisti.Riguardo la nota di colore, delle missive vendute al mercatino dal personaggio citato, non ne ero assolutamente a conoscenza, grazie per l'informazione, la quale quindi farebbe presumere che il materiale potrebbe essere rimasto in mano a collezionisti italiani, e quindi in futuro uscire dalle collezioni ed essere rimesso in circolo nel mercato della storia postale.Cari saluti da Riccardo e mi raccomando Enrico, anche se hai finito le ferie ti voglio sul Forum.P.S.Io ho lavorato sino alla vigilia di Ferragosto e ho fatto solo una settimana di Ferie...ed ho trovato anche il tempo di frequentare il nostro Forum. Non è una minaccia...ma quasi...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/09/2017, 18:38 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2832
si Riccardo presumo che il materiale, che di solito si trova altrimenti in aste online, sia in parte in mani italiane...la gran parte per fortuna in una cassa di legno che il ricercatore/regista Giardina cita nel suo lavoro, ricolma di documentazione e corrispondenze, in mano al Comune di Bussolengo.
Per quelle alienate dal venditore, mi ricordo la faccia di un amico, quando per la prima volta riuscì a trovare il modulo bianco, cartolina stile franchigia con gli esagoni, intonso ed allora riportato a un centinaio se non più euro di catalogo, riuscendo a comprarlo con un po' di sconto...
All'epoca non collezionavo prigionieri, ma per la sua gioia fui molto contento. Fu da lì che decisi di collezionare i prigionieri in ns. mani, principalmente della seconda guerra mondiale...
Il campo PG 148, con l'arrivo di prigionieri anche dai campi 53 e 65 nei vari sottocampi, arrivò ad oltre 2000 prigionieri ed alcune centinaia di uomini di guarnigioni sparse nella custodia dei sottocampi di lavoro. Il citato caso fortuito della cassetta di legno con le corrispondenze non consegnate, ha permesso la almeno limitata diffusione di solitamente rari interi inglesi predisposti per via aerea per i p.o.w., di cui riproduco qui un esempio(in questo caso per pg 53 e reindirizzato al sottocampo 4 del pg148).


Allegati:
Digitalizzato_20170901 (3).jpg
Digitalizzato_20170901 (3).jpg [ 602.79 KiB | Osservato 1258 volte ]
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010