Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 05/12/2020, 4:17

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 23/12/2016, 17:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2755
Località: COLLEGNO (TORINO)
Grazie Guerrino, per il retro postato prontamente, e volevo aggiungere che la tua tesi di trasporto attraverso sacchi postali separati, con il cedolino annodato, potrebbe essere verosimile, ma come dici te, è una ipotesi, che andrebbe comprovata. Magari qualche amico del Forum ha conoscenza di tale prassi di invio? Saluti Riccardo.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 25/12/2016, 3:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2012, 20:12
Messaggi: 706
mariamar ha scritto:
Molto interessante , Michele. L'utilizzo di questa linea per la posta ha lasciato qualche segno inconfutabile su posta "di servizio" o civile? Che so, qualche timbro o annotazione manuale. So che è improbabile, perché, in pratica, si trattava di un corriere speciale, fuori dai canali postali civili o militari, ma qualche segno per individuare questa posta potrebbe esserci.
Purtroppo non ho nessuna evidenza postale di questi trasporti e penso che in nessun caso il vettore intervenisse con suoi contrassegni sulla posta trasportata, né che indicazioni in tal senso venissero necessariamente apposte dai mittenti. Come hai già commentato tu, questi dispacci si muovevano fuori dei normali canali postali e quindi l'indicazione di un avviamento tramite la linea aerea civile forse non era presente nemmeno sui cartellini dei dispacci. Il fatto che la postalizzazione avvenisse a Venezia mi convince che queste comunicazioni relative agli IMI venissero trasmesse per via aerea a cura dell'ufficio di Berlino, con plichi che venivano poi lavorati dall' ufficio del "capolinea" di Venezia. Le notizie sulla linea mi derivano da ormai lontanissimi (primi anni '70) colloqui con vari piloti al tempo in cui con alcuni amici lavoravo ad una serie di volumetti sugli aerei militari impiegati dall'Italia nella seconda guerra (il nome della collana era "Dimensione Cielo"). Quello che rendeva la periodicità dei voli alquanto variabile non era solo il fattore meteorologico ma c'era anche un problema di efficienza degli aerei: non a caso la linea per la Germania era esercita con aerei di fabbricazione tedesca perché questo rendeva più agevole disporre di ricambi o di fare riparazioni in emergenza in territorio tedesco, che costituiva la parte maggiore della tratta Venezia-Berlino.
Michele

_________________
- la filatelia comincia dove il catalogo finisce
- ars longa, vita brevis


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 26/12/2016, 11:51 
Non connesso

Iscritto il: 08/09/2012, 13:53
Messaggi: 713
Grazie Michele,
sono informazioni molto interessanti. La presenza di un timbro della Croce Rossa di Venezia su posta proveniente da Berlino e diretta in città diverse da quella di Venezia potrebbe essere un indizio di un iter non occasionale e quindi connesso ad una specifica linea di comunicazione.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 26/03/2020, 9:47 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 4564
Posto un documento uguale a quello di Guerrino dall' Ambasciata italiana a Berlino ed annullata a Venezia stessa data ed annulli. Al retro non c'è nessun segno di posta ne di censure. E' evidente che fa parte della stessa spedizione,(aerea,valigia diplomatica?)
Una cosa è certa: la destinazione dei documentei era Venezia e poi veniva smistata ai vari destinatari ( il mio per Aosta).
Mi interessa tutto quello che potete aggiungere a quanto detto nei precedenti interventi e vi ringrazio.
Un saluto a tutti
Roby


Allegati:
img295-2.jpg
img295-2.jpg [ 444.18 KiB | Osservato 533 volte ]
img293-1.jpg
img293-1.jpg [ 318.42 KiB | Osservato 533 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 26/03/2020, 16:57 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2014, 12:23
Messaggi: 529
Roby2000 ha scritto:
Posto un documento uguale a quello di Guerrino dall' Ambasciata italiana a Berlino ed annullata a Venezia stessa data ed annulli. Al retro non c'è nessun segno di posta ne di censure. E' evidente che fa parte della stessa spedizione,(aerea,valigia diplomatica?)
Una cosa è certa: la destinazione dei documentei era Venezia e poi veniva smistata ai vari destinatari ( il mio per Aosta).
Mi interessa tutto quello che potete aggiungere a quanto detto nei precedenti interventi e vi ringrazio.
Un saluto a tutti
Roby



Effettivamente, come è stato già chiarito qui viewtopic.php?f=27&t=3556, durante l'RSI a Venezia era operativa una parte del Ministero degli Affari Esteri: stimo, quindi, possibile l'inoltro in valigia diplomatica.

_________________
https://espressirsi.wordpress.com/


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010