Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 23/09/2018, 16:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 45 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 23/06/2017, 20:25 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
BERTOLDI SISTO generale
comandante della Div. Peloritana
cav. Ordine Militare di Savoia


Allegati:
Digitalizzato_20170620 (6).jpg
Digitalizzato_20170620 (6).jpg [ 652.44 KiB | Osservato 1442 volte ]
com18bertoldi.jpg
com18bertoldi.jpg [ 6.79 KiB | Osservato 1442 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 24/06/2017, 17:10 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
GARAVELLI BMILIO generale di brigata
E' comandante Superiore l'Artiglieria in A.O.


Allegati:
Digitalizzato_20170620 (5).jpg
Digitalizzato_20170620 (5).jpg [ 644.34 KiB | Osservato 1438 volte ]
com28garavelli.jpg
com28garavelli.jpg [ 7.13 KiB | Osservato 1438 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 24/06/2017, 17:48 
Non connesso

Iscritto il: 30/10/2012, 14:25
Messaggi: 3445
Gino De Sanctis noto anche col vero nome di Gino De Santis.
Lecce 20.11.1912-Roma 13.9.2001
E' stato scrittore, giornalista e sceneggiatore.Partecipò alla guerra d'Etiopia dove inizia a redigere racconti e cronache pubblicate nella Gazzetta del Mezzogiorno e poi nel Messaggero di Roma.Ancora impegnato durante la seconda guerra nei fronti di Albania e Grecia, fu poi partigiano in un gruppo del nord Italia nel 1944. Nel dopoguerra torna al Messaggero ed inizia la sua collaborazione di soggettista e sceneggiatore con varie case di produzione cinematografiche.


Allegati:
posta militare - 130 E - 12.8.36.jpg
posta militare - 130 E - 12.8.36.jpg [ 88.84 KiB | Osservato 1434 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 24/06/2017, 17:50 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
grazie molte Roberto di averlo messo tra i vips come si merita :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 25/06/2017, 15:46 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
RASTRELLI CARLO console CC.NN.

Carlo Rastrelli, Grande Ufficiale dell’Ordine della Corona d’Italia e pluridecorato al valor militare, nasce a Napoli il 2 marzo 1893.
Nel giugno del 1915 viene richiamato alle armi e combatte nella Grande Guerra, con il grado di tenente, nel corpo dei bersaglieri e, successivamente, come ufficiale pilota della nascente Regia Aeronautica.

Partecipa alla campagna italo-etiopica del 1935/36 quale ufficiale di Stato Maggiore della VI divisione CC.NN. “Tevere” e, successivamente, come comandante la 219^ Legione “Vittorio Veneto” composta da ex combattenti della Grande Guerra.


Allegati:
rastrelli.jpg
rastrelli.jpg [ 28.1 KiB | Osservato 1427 volte ]
Digitalizzato_20170620 (2).jpg
Digitalizzato_20170620 (2).jpg [ 668.58 KiB | Osservato 1427 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 26/06/2017, 21:15 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
FRUSCI LUIGI
generale di brigata

E' comandante delle Truppe indigene in Somalia. Generale di corpo d’Armata, già Comandante delle truppe coloniali in Somalia. Fu Governatore dell’Asmara e dell’Eritrea e venne promosso due volte per merito di guerra. Combatté in Libia, Spagna, Tripolitania; a Cheren, tra l’altro, salvò l’onore delle armi italiane. Cavaliere Ufficiale dell’Ordine Militare di Savoia, insignito di medaglia d’argento e della croce di guerra italiana e spagnola.


Allegati:
Digitalizzato_20170620 (4).jpg
Digitalizzato_20170620 (4).jpg [ 674.9 KiB | Osservato 1421 volte ]
com25frusci.jpg
com25frusci.jpg [ 6.95 KiB | Osservato 1421 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 10/08/2017, 18:44 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
Colonnello pilota LAGHI, poi comandante settore Nord- Asmara, generale di brigata aerea


Allegati:
Digitalizzato_20170810 (13).png
Digitalizzato_20170810 (13).png [ 1.38 MiB | Osservato 1384 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 11/08/2017, 18:58 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
corrispondenza futurista
tra il seniore della div. CCNN 28 ottobre MASNATA GIUSEPPE e il poeta furista FARFA.

Farfa. - Pseudonimo del pittore e poeta italiano Vittorio Osvaldo Tommasini (Trieste 1881 - Sanremo 1964). Partecipò alla prima mostra futurista di Torino (1919), e fece parte del gruppo futurista torinese fino al 1929, quando si trasferì a Savona, dove visse appartato per un trentennio.

Pino Masnata, pseudonimo di Giuseppe Masnata (Stradella, 4 agosto 1901 – Stradella, 22 ottobre 1968), è stato un poeta e commediografo italiano.
Aderisce al 2 futurismo. Nel 1935 si arruola volontario nelle file della Divisione 28 Ottobre con il grado di Ufficiale medico e parte con Marinetti per l'Africa Orientale Italiana. Là ricoprirà il ruolo, oltre che di medico, di segretario di Marinetti (che gli detterà il Poema Africano). L'anno seguente gli verrà consegnata la croce di guerra al valor militare con la seguente motivazione «Ufficiale medico, in cinque giornate di combattimenti si prodiga nella sua missione, con sprezzo del pericolo, in momenti difficili e pericolosi, compiva atti operatori con mezzi di fortuna, allo scoperto, sapendo infondere calma e fermezza ai dipendenti e dimostrando alto spirito militare. Asgheb Tzelà, monte Zatà, 1936».


Allegati:
Digitalizzato_20170811.png
Digitalizzato_20170811.png [ 1.48 MiB | Osservato 1381 volte ]


Ultima modifica di p.m.pistoia il 12/08/2017, 9:32, modificato 1 volta in totale.
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 11/08/2017, 21:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2478
Località: COLLEGNO (TORINO)
Enrico è molto bella la tua franchigia indirizzata a Farfa, ma siamo sicuri che il mittente è Masnata oppure Marinetti? Ti allego una sua firma, lui firmava in vari modi te lo anticipo, magari mi sbaglio ma controlla ...Riccardo.


Allegati:
MARINETTI.jpg
MARINETTI.jpg [ 18.75 KiB | Osservato 1371 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 11/08/2017, 21:22 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
:o :o :o :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:

Grazie Riccardo, vado subito a rendere una occhiata più approfondita, perchè qualche dubbio me lo hai messo ...e se fosse come dici tu, mi avresti fatto un bel regalo..... :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 11/08/2017, 21:43 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
posto prima un esempio di firma molto simile e poi il retro della mia franchigia dove si nota la F e la T della firma di Marinetti, con testo Un saluto dopo il combattimento.

:geek: grazie a te Riccardo ora so di avere una corrispondenza di F T Marinetti :ugeek:

:o :o :o :o :o :o :o :shock: :shock: :shock: :shock: :P :P :D :D ;)


Allegati:
marinetti (1).jpg
marinetti (1).jpg [ 24.26 KiB | Osservato 1357 volte ]
11664961_1_m.jpg
11664961_1_m.jpg [ 20.61 KiB | Osservato 1365 volte ]
Digitalizzato_20170811 (11).png
Digitalizzato_20170811 (11).png [ 1.06 MiB | Osservato 1365 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 12/08/2017, 12:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/05/2015, 19:41
Messaggi: 2478
Località: COLLEGNO (TORINO)
p.m.pistoia ha scritto:
posto prima un esempio di firma molto simile e poi il retro della mia franchigia dove si nota la F e la T della firma di Marinetti, con testo Un saluto dopo il combattimento.

:geek: grazie a te Riccardo ora so di avere una corrispondenza di F T Marinetti :ugeek:

:o :o :o :o :o :o :o :shock: :shock: :shock: :shock: :P :P :D :D ;)

Prego, certo che Enrico avere una franchigia inviata dall'A.O.con ben due autografi di Filippo Tommaso Marinetti...esponente di primaria importanza del Movimento Futurista...non è fatto molto comune...per il motivo che non te ne sei accorto prima della mia segnalazione, non mi pronuncio.Vado a postare l'immagine del Futurista a cui è stata inviata FARFA.Riccardo.


Allegati:
FARFA.jpg
FARFA.jpg [ 15.89 KiB | Osservato 1350 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 09/09/2017, 22:38 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
CONCENTR. SUSS. PM ASMARA 21/12/1936

Maggiore GONELLA MARIO,allora comandante del Settore Goggiam Occ.le, poi divenuto ten. colonnello durante la 2 GM

La caduta di Gondar fu preceduta da altre due battaglie, combattute dai presìdi di Uolchefit e del passo Culqualber, caduti rispettivamente il 28 settembre ed il 21 novembre.
Il presidio di Uolkefit si trovava sul passo omonimo a quota 2.835 m. sulla strada per Axum, in direzione nord. A difenderlo vi erano due battaglioni di Camicie Nere al comando del tenente colonnello Mario Gonella, veterano del Carso, ai quali erano affiancati due gruppi bande, formate da irregolari indigeni (una era la leggendaria "banda Bastiani" al comando dell'allora sergente maggiore Angelo Bastiani, e l'altra la 1^ banda Amhara al comando del tenente Enrico Calenda).
Il presidio di questo ridotto era costituito dai seguenti reparti:
- CXLI Btg. CC.NN., con 530 uomini;
- CLXIV Btg. CC.NN., con 650 uomini, al comando del 1° Sen. Luciano Gavazzi;
- II Gruppo Artiglieria mista;
- Gruppo Bande dell'altipiano, con 1.500 indigeni;
- Gruppo Bande dell'Amhara, con 750 indigeni.

Isolato già dal 17 aprile e dopo che il 10 maggio il tenente colonnello Gonella aveva rifiutato una prima richiesta di resa pervenuta dai britannici, il 28 maggio gli italiani dovettero abbandonare le posizioni più avanzate a difesa dei passi Ciank e Debarech. Il 22 giugno un contrattacco italiano, effettuato all'arma bianca dalle Camicie Nere e dalla "banda Bastiani", portò alla rioccupazione del passo Ciank. Nel corso di questa operazione (per la quale ottenne la Medaglia d'oro al Valor Militare) Angelo Bastiani, assieme agli uomini di Calenda, catturò personalmente ras Ajaleu Burrù, in precedenza alleato degli italiani, mentre il comandante inglese Ringrose sfuggì alla cattura nascondendosi tra i cespugli. Informato della cattura di ras Ajaleu Burrù, il generale Nasi ordinò di non fucilarlo. In Italia Achille Beltrame dedicò all'azione una delle sue celebri copertine sulla Domenica del Corriere. Il 19 luglio il comando inglese inviò al colonnello Gonella una seconda intimazione di resa, anche questa respinta. In agosto il presidio di Uolchefit fu posto sotto assedio anche dalla 12ª divisione al comando del generale Charles Fowkes. Oramai pressochè senza viveri, per procurarsi i quali venivano organizzate incursioni notturne (le ultime due il 18 e il 25 settembre) il 28 settembre il presidio, dopo 165 giorni di accaniti combattimenti, si arrese con l'onore delle armi. Il maggiore inglese Basil John Ringrose, comandante delle truppe britanniche, poco prima della resa, aveva fatto pervenire a Gonella questo messaggio: “La bravura e l'eroismo della resistenza opposta dai vostri ufficiali e dai vostri uomini di fronte al fuoco di artiglieria, attacchi aerei, fame e privazioni sono oggetto di ammirazione per l'armata britannica; sarà per me un onore potervi incontrare quando tornerà la pace”. La resa del presidio di Uolchefit permise agli inglesi di completare l'accerchiamento del ridotto di Gondar e molte truppe furono destinate al successivo attacco al presidio di Culqualber .
Erano stati sostenuti 30 scontri, in combattimenti difensivi ed offensivi; erano state inflitte al nemico perdite valutate in mille morti e tremila feriti, erano stati catturati oltre 600 fucili, molte munizioni e molti materiali. Si erano subite 93 incursioni aeree con lancio di 5.500 bombe, molti spezzonamenti e mitragliamenti aerei ed incassati 14.000 colpi di artiglieria.
Perdite nostre complessive:
Ufficiali: caduti: 8 - feriti: 9.
Nazionali: caduti: 86 - feriti: 117.
Coloniali: caduti: 280 - feriti: 450.


Allegati:
Digitalizzato_20170909 (3).jpg
Digitalizzato_20170909 (3).jpg [ 767.85 KiB | Osservato 1310 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 10/09/2017, 17:39 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
inserisco questa foto trovata nel web che ritrare il momento della resa del presidio di Uolkefit con al comando il Ten.Col. Gonella della corrispondenza appena postata...


Allegati:
Resa-Gondar-Caposaldo-Uolchefit.jpg
Resa-Gondar-Caposaldo-Uolchefit.jpg [ 55.17 KiB | Osservato 1309 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 10/09/2017, 17:52 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
PM 130E 29/10/36
posta interna all'Eritrea
da Ten. Luigi D'Indri , Governo Generale Ufficio Politico Addis Abeba

già calciatore di serie A, attaccante del Bologna e del Venezia anni 29/30.


Allegati:
Digitalizzato_20170910 (10).jpg
Digitalizzato_20170910 (10).jpg [ 660.32 KiB | Osservato 1309 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 12/09/2017, 17:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2012, 15:52
Messaggi: 329
cari amici scusate la lunga assenza, ritornerò a breve a postare qualche pezzo divertente.
per ora posso solo dire:

MARINETTIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

INVIDIAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

:mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 18/09/2017, 17:32 
Non connesso

Iscritto il: 09/09/2012, 20:39
Messaggi: 2217
Generale FEDERICO MOROZZO della ROCCA su franchigia in PM da Asmara 21/1/1937, comandante 6 Brigata Indigeni

Federico Morozzo della Rocca (Palermo, 23 febbraio 1878 – Roma, 1971) è stato un generale italiano, decorato con la Medaglia d'Oro al Valor Militare a vivente.
promosso Generale di brigata nel 1935 quando prese parte alla Guerra d'Etiopia alla testa di una Brigata eritrea.

Rientrato in Italia fu nominato Generale di divisione nel 1937, quando assunse per un breve periodo, il comando della truppe della zona di Socotà. Rimpatriato nuovamente fu posto in posizione di riserva, e promosso Generale di corpo d'armata a titolo onorifico nel 1941.


Medaglia d'oro al valor militare
«Con truppe miste della brigata granatieri e di altri corpi, circondato da forze nemiche soverchianti, battuto da poderose e numerose artiglierie avversarie, senza viveri e senza munizioni, contese rabbiosamente ed ostinatamente all’avversario, per più e più giorni, una posizione di capitale importanza, trascinando più volte gli avanzi dei suoi reparti ad epici contrattacchi alla baionetta. Con grande perizia, con fulgido coraggio, con sovrumana energia, resisté fino agli estremi in condizioni disperate, destando l’ammirazione dello stesso avversario.»
— Monte Cengio (Altopiano di Asiago), 28 maggio-3 giugno 1916[8]
— Decreto Luogotenenziale 16 agosto 1918
Medaglia di bronzo al valor militare
«Condusse, sotto il violento tiro dell'artiglieria e fucileria nemica, la propria compagnia a rincalzo della linea di fuoco e ferito durante l'avanzata, continuò ad incitare i dipendenti, finché l'ebbero raggiunta.»
— Monfalcone, 9 giugno 1915.
— Decreto Luogotenenziale 16 agosto 1918


Allegati:
Digitalizzato_20170910 (11).jpg
Digitalizzato_20170910 (11).jpg [ 620.47 KiB | Osservato 1263 volte ]
morozzo-della-rocca-e1472408638395-226x300.jpg
morozzo-della-rocca-e1472408638395-226x300.jpg [ 14.52 KiB | Osservato 1263 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 30/12/2017, 17:32 
Non connesso

Iscritto il: 19/12/2017, 12:14
Messaggi: 162
contribuisco con uno dei migliori generali italiani secondo gli inglesi: Guglielmo Nasi è un ufficiale italiano con un'importante carriera coloniale. Nel 1928 in colonia come capo di stato maggiore delle truppe coloniali quindi vicegovernatore della Cirenaica nel 1934-1935.

Nell'aprile 1936, durante la guerra d'Etiopia Nasi comandò, la colonna di sinistra delle truppe di Graziani sul fronte meridionale, e la maggior parte delle sue truppe erano libici.
QGovernatore di Harar dal 1936-1939 e Governatore di Shewa (un'altra provincia dell'Africa Orientale Italiana) nel 1939-1940. Poi vice-governatore dell'Africa Orientale Italiana dal 1939. Quindi all'inizio della seconda guerra mondiale, Nasi guidò la conquista italiana del Somaliland britannico nell'agosto del 1940 e costrinse gli inglesi in difesa ad evacuare via mare ad Aden. All'inizio del 1941, durante la controffensiva britannica, Nasi fu costretto a ritirarsi nella fortezza di Gondar e da qui ha guidato guidato l'ultima resistenza di una guarnigione italiana nell'Africa orientale. Il 6 luglio, dopo la resa del duca Amedeo di Aosta sull'Amba Alagi , Nasi divenne viceré e governatore generale dell'Africa orientale italiana e continua a resistere molto dopo che altre fortezze italiane erano cadute, fino a che abbandonò la sua roccaforte di Gondar il 28 novembre 1941. Catturato fu inviato in Kenya come prigioniero di guerra e subito dopo la morte del duca Amedeo, diventa il responsabile dei 60.000 prigionieri italiani tenuti lì.



una sua franchigia dall'Harar, come governatore della nuova provincia al momento della lettera, che si complimenta per la promozione di un amico collonnello....


Allegati:
1.JPG
1.JPG [ 182.57 KiB | Osservato 702 volte ]
5%20(1).JPG
5%20(1).JPG [ 161.7 KiB | Osservato 702 volte ]
5%20(2).JPG
5%20(2).JPG [ 165.95 KiB | Osservato 702 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 30/12/2017, 18:06 
Non connesso

Iscritto il: 19/12/2017, 12:14
Messaggi: 162
p.m.pistoia ha scritto:
FRUSCI LUIGI
generale di brigata

E' comandante delle Truppe indigene in Somalia. Generale di corpo d’Armata, già Comandante delle truppe coloniali in Somalia. Fu Governatore dell’Asmara e dell’Eritrea e venne promosso due volte per merito di guerra. Combatté in Libia, Spagna, Tripolitania; a Cheren, tra l’altro, salvò l’onore delle armi italiane. Cavaliere Ufficiale dell’Ordine Militare di Savoia, insignito di medaglia d’argento e della croce di guerra italiana e spagnola.



non solo comandante ma uno dei "padri" dei nostri "dubat" somali.... gli arditi neri.... appunto in una cartolina del 1930 dai coloniali della Somalia....


Allegati:
SAM_3195.JPG
SAM_3195.JPG [ 207.74 KiB | Osservato 699 volte ]
SAM_3194.JPG
SAM_3194.JPG [ 166.65 KiB | Osservato 699 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: personaggi importanti
MessaggioInviato: 30/12/2017, 18:11 
Non connesso

Iscritto il: 19/12/2017, 12:14
Messaggi: 162
p.m.pistoia ha scritto:
Generale FEDERICO MOROZZO della ROCCA su franchigia in PM da Asmara 21/1/1937, comandante 6 Brigata Indigeni

Federico Morozzo della Rocca (Palermo, 23 febbraio 1878 – Roma, 1971) è stato un generale italiano, decorato con la Medaglia d'Oro al Valor Militare a vivente.
promosso Generale di brigata nel 1935 quando prese parte alla Guerra d'Etiopia alla testa di una Brigata eritrea.

Rientrato in Italia fu nominato Generale di divisione nel 1937, quando assunse per un breve periodo, il comando della truppe della zona di Socotà. Rimpatriato nuovamente fu posto in posizione di riserva, e promosso Generale di corpo d'armata a titolo onorifico nel 1941.


Medaglia d'oro al valor militare
«Con truppe miste della brigata granatieri e di altri corpi, circondato da forze nemiche soverchianti, battuto da poderose e numerose artiglierie avversarie, senza viveri e senza munizioni, contese rabbiosamente ed ostinatamente all’avversario, per più e più giorni, una posizione di capitale importanza, trascinando più volte gli avanzi dei suoi reparti ad epici contrattacchi alla baionetta. Con grande perizia, con fulgido coraggio, con sovrumana energia, resisté fino agli estremi in condizioni disperate, destando l’ammirazione dello stesso avversario.»
— Monte Cengio (Altopiano di Asiago), 28 maggio-3 giugno 1916[8]
— Decreto Luogotenenziale 16 agosto 1918
Medaglia di bronzo al valor militare
«Condusse, sotto il violento tiro dell'artiglieria e fucileria nemica, la propria compagnia a rincalzo della linea di fuoco e ferito durante l'avanzata, continuò ad incitare i dipendenti, finché l'ebbero raggiunta.»
— Monfalcone, 9 giugno 1915.
— Decreto Luogotenenziale 16 agosto 1918




è qui in una cartolina dell'VIII Eritreo sotto il comando della sua Brigata Coloniale....


Allegati:
6%20(1).jpg
6%20(1).jpg [ 94.02 KiB | Osservato 698 volte ]
2.jpg
2.jpg [ 104.58 KiB | Osservato 698 volte ]
6%20(2).JPG
6%20(2).JPG [ 241.45 KiB | Osservato 698 volte ]
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 45 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010